Salta al contenuto principale

Fuori da un locale di Cavalese

offre droga a due giovani: ma

erano Carabinieri, denunciato

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 7 secondi

Non proprio fortunato un aspirante spacciatore residente in Val di Cembra, che ha provato a vendere droga a due giovani che erano appena usciti da un locale di Cavalese e ha offerto loro della marijuana. I due, però, erano giovani Carabinieri in servizio alla Stazione di Cavalese, in quel momento in borghese perché liberi dal servizio,

I militari, che in un primo momento hanno pensato allo scherzo di un buontempone, sulle prime hanno lasciato parlare il ragazzo, che però ha subito proposto l’acquisto di una decina di grammi di marijuana, esibendo un vaso di vetro, contenente lo stupefacente. I Carabinieri, preso atto della situazione, hanno bloccato il maldestro spacciatore e richiesto il supporto dell’equipaggio Radiomobile in servizio di turnazione e l’hanno condotto in caserma.

L’improbabile pusher, resosi conto della mala parata, ha immediatamente consegnato vaso e marijuana. Le operazioni di perquisizione, estese dai Carabinieri anche all’abitazione del fermato, sita in un piccolo paese della Val di Cembra, hanno condotto alla consegna spontanea di altro stupefacente dello stesso tipo, per complessivi di 40 grammi circa.

La droga rinvenuta, sottoposta a sequestro, è stata inviata al laboratorio analisi sostanze stupefacenti di Bolzano, per stabilire la capacità psicotropa attraverso l’analisi dei principi attivi contenuti.
Il giovane, all’esito delle perquisizioni, è stato denunciato a piede libero per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy