Salta al contenuto principale

Cavalese: pazienti operati

con il robot per le protesi

dell'anca e del ginocchio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

Sono stati operati nei giorni scorsi dai professionisti dell'Unità operativa di ortopedia di Cavalese i primi pazienti con l'ausilio di un robot chirurgico.

La nuova metodica è stata utilizzata per impiantare protesi d'anca e di ginocchio con un approccio mini-invasivo che permette tempi di recupero ridotti. I pazienti - informa l'Azienda sanitaria - stanno bene e sono stati dimessi il terzo giorno dopo l'intervento senza dolore grazie anche al programma riabilitativo Fast-track intrapreso nel pomeriggio del giorno dell'intervento.

In particolare il robot utilizzato all'ospedale di Cavalese permette, attraverso la creazione di modelli 3D realizzati negli Stati Uniti su immagini Tac, di creare un'immagine virtuale personalizzata della procedura chirurgica in modo da verificare gli effetti di correzioni millimetriche sui movimenti del ginocchio o dell'anca.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy