Salta al contenuto principale

Due ragazzi con le ciaspole a Cece

bloccati dallo sfinimento, salvati

dal Soccorso Apino con il buio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Si è concluso verso le 19.30 di ieri - con il buio - l’intervento in aiuto a due escursionisti trentini in difficoltà. I due ragazzi, del 2000 e del 1997 di Mori, stavano rientrando da un’escursione con le ciaspole sul sentiero che dal lago di Cece porta verso la Valmaggiore quando uno dei due, a causa di forti dolori muscolari, non è stato più in grado di proseguire autonomamente. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 17.15.

Una squadra di tre soccorritori delle Stazioni di Moena e della Val di Fiemme del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino è riuscita a salire con la jeep fino a una quota di circa 1500 m.s.l.m. per poi raggiungere a piedi i due escursionisti, che sono stati quindi accompagnati in sicurezza fino all’automezzo del Soccorso Alpino. Da qui sono stati portati alla loro macchina, parcheggiata a Predazzo. Per loro non è stato necessario il ricovero in ospedale.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy