Salta al contenuto principale

Coltivava la cannabis

tra carote e zucchine

Nei guai un fassano

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Una piccola serra per la coltivazione della cannabis mimetizzata tra gli ortaggi è stata scoperta a San Giovanni di Fassa dai carabinieri del Comando Stazione di Predazzo.

La serra è stata individuata insieme al Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Cavalese, attraverso la predisposizione di specifici servizi di osservazione a distanza.

A seguito dei primi accertamenti, la sera del 23 luglio scorso, nel contesto di un appostamento, i carabinieri sono riusciti a seguire in tempo reale l’arrivo di un giovane del posto che entrava nella serra monitorata per dedicarsi all’innaffiamento di alcune piante presenti all’interno.

Sono subito inervenuti identificando un 33enne della zona e riscontrando la presenza delle piante di cannabis coltivate senza autorizzazione prevista.

Le piante sono state poi sradicate dai carabinieri e messe a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
La perquisizione è stata estesa all’abitazione del “coltivatore” e ha portato all’ulteriore rinvenimento di 40 grammi di fluorescenze di cannabis, 25 grammi di semi di cannabis ed una pianta in essicazione, il tutto posto sotto sequestro.

Il giovane è stato denunciato per produzione di sostanza stupefacente.

Quanto sequestrato sarà inviato al L.A.S.S. di Laives per gli esami di laboratorio del caso che stabiliranno il principio attivo (THC) della sostanza sequestrata.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy