Il Comune di Canazei pagherà l'80% delle spese del Cinema Marmolada

 È un’attività in perdita, quella che si esercita nel Cinema teatro «Marmolada». Per questo la giunta comunale di Canazei, bandendo una nuova gara per affidare la gestione del complesso a privati, ha deciso che si accollerà le spese di riscaldamento ed elettricità stimate in 18 mila euro annui fino all’80% delle stesse, lasciando a carico del futuro gestore costi per 4.400 euro circa. E saranno questi gli unici soldi che chi piglierà il cinema teatro dovrà sborsare, dal 20 dicembre 2018 al 30 settembre 2021, in quanto la struttura sarà data, per il resto, in comodato gratuito.
 
I particolari economici del bando potrebbero sembrare troppo favorevoli al gestore ma, come spiega la giunta comunale nella delibera del 7 novembre scorso con cui ha approvato la procedura, sono il risultato di una verifica sugli effettivi costi di gestione e sui ricavi effettuata dall’amministrazione e di un parere chiesto a un commercialista (Francesco Valentini) sulle condizioni da porre a base della gara.
 
La giunta, peraltro, «desidera che il complesso venga gestito e funzioni, soprattutto nei mesi di grande affluenza turistica» e considera che «la chiusura del cinema teatro comporterebbe sia un depauperamento dell’offerta culturale e sociale del paese nonché della valle intera (essendo l’unica struttura in tutta la Comunità di Fassa per proiezione cinematografica), ma anche un danno all’immagine per il Comune stesso».
 
Insomma, a una valle turistica come Fassa non si può far mancare l’unico cinema esistente e quindi è meglio accollarsi un costo in più che togliere un servizio ai turisti e ai residenti. La domanda va presentata entro le 12 del 3 dicembre.
comments powered by Disqus