Magnifica Comunità di Fiemme al voto il 16 dicembre con le nuove regole

 Dopo la comunicazione ufficiale, nell’ultimo consiglio dei Regolani dello scorso 11 ottobre, della data delle elezioni per il nuovo quadriennio fissata per domenica 16 dicembre, sono state rese note le modalità relative alle votazioni per il rinnovo degli organi istituzionali dell’Ente storico di Fiemme alle quali saranno chiamati 8.603 capifuoco, in rappresentanza di 18.560 Vicini della valle. 
La novità più importante è l’abolizione del Comun Generale, voluta dai «Vicini» dopo il referendum del 19 novembre 2017, partendo dal presupposto che i suoi compiti erano davvero molto ridotti. Restano invece in carica i Consigli di Regola, formati da un numero di componenti pari ad uno ogni contingente pieno di 500 Vicini, con un numero comunque minimo di tre, espressi dalla lista che ha ottenuto il maggior numero di consensi.
Compreso il Regolano, sono tre consiglieri per Trodena, Castello/Molina, Carano, Daiano, Varena, Panchià e Ziano, quattro per Moena e Tesero, sei per Cavalese e sette per Predazzo. 
Novità importante, introdotta dal nuovo Statuto, l’entrata nel Consiglio di Regola anche del più votato tra i candidati delle eventuali altre liste.
In totale, i consiglieri di Regola saranno 42, oltre ad eventuali rappresentanti delle liste di minoranza. Il diritto di voto è esercitato dai Vicini capifuoco iscritti negli elenchi elettorali a norma di regolamento e che lo esercitano nella Regola dove avevano la residenza il trentesimo giorno antecedente le votazioni. Attenzione. 
Il capofuoco non potrà delegare l’esercizio del diritto di voto ad altro Vicino del suo fuoco, come invece avveniva in passato. Sono eleggibili nei Consigli di Regola i «Vicini» di ambo i sessi, che abbiano compiuto i 25 anni di età ed abbiano i requisiti previsti dal Regolamento Elettorale. Non sono eleggibili i dipendenti in servizio, della Magnifica e delle società da essa partecipate, gli ecclesiastici ed i ministri di culto, i magistrati in servizio in circoscrizioni che abbiamo competenza territoriale su controversie riguardanti la Magnifica, i sindaci di una delle undici Regole, i consiglieri regionali, presidenti o assessori provinciali o della Comunità Territoriale in una delle Regole, i condannati con sentenza definitiva, il coniuge, i parenti o gli affini entro il secondo grado di un presidente, amministratore delegato ed amministratore unico di società controllate dalla Magnifica. 
Sono incompatibili, coloro che abbiano controversie giudiziarie in corso con la Magnifica, coloro che abbiano rapporti continuativi in di affari o rapporti professionali con la Magnifica o una società partecipata per una quota superiore al 20%, coloro che sono coniuge, parente o affine entro il secondo grado di un Regolano o Viceregolano in carica, gli assessori comunali delle Regole. L’elettore può votare per una sola lista e solamente per i candidati consiglieri appartenenti alla lista del candidato prescelto, esprimendo la preferenza per un numero di candidati pari a quello dei consiglieri da eleggere. Se si votano più candidati Regolani o più liste, il voto è nullo. Le elezioni sono valide qualsiasi sia il numero dei votanti. Gli undici Regolani eletti  provvederanno poi a nominare al loro interno il nuovo Scario. Domenica 16 dicembre si voterà dalle 8 alle 19 nei seguenti seggi: A Moena, Predazzo, Ziano, Panchià, Tesero, Carano e Trodena presso il Municipio, a Cavalese al Palafiemme, a Masi di Cavalese nel nuovo edificio delle scuole elementari, a Varena in Sala don Antonio Longo in via Scuole Vecchie, a Daiano nella sala polifunzionale in via Lunga, a Castello nella palestra delle Elementari, a Molina in Sala Tisti della Casa Sociale.
comments powered by Disqus