Salta al contenuto principale

Infortunio sul lavoro in segheria

Chiodo conficcato nel torace

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

Infortunio sul lavoro ieri pomeriggio in Val Concei. A dover ricorrere alle prime cure dei volontari della Croce rossa, poco prima delle 16, un operaio 35enne residente a Tiarno di Sopra, feritosi in modo preoccupante al torace.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto e per cause ancora da accertare, l’uomo , occupato presso una segheria della zona artigianale di Lenzumo, si sarebbe infatti trafitto in maniera accidentale la parte destra del busto mentre era intento a maneggiare una sparachiodi: un incidente che avrebbe potuto portare a ben più serie conseguenze, considerato che un lungo chiodo «sparato» dall’attrezzo utilizzato nelle consuete operazioni di assemblaggio dei bancali, si sarebbe conficcato nei tessuti all’altezza dei polmone.

Ad accorrere in aiuto dell’operaio infortunato, gli stessi compagni di lavoro, che considerata la gravità dell’episodio hanno subito provveduto ad allertare il 118. Da qui l’intervento dei volontari della Croce rossa della valle di Ledro, ai quali è risultata evidente la necessità di un supporto sanitario avanzato, giunto sul posto con l’eliambulanza di Trentino Emergenza per il trasporto d’urgenza al Santa Chiara. Sul luogo dell’incidente, oltre ai colleghi di lavoro di Nauti, sono intervenuti anche i Vigili del fuoco volontari di Concei. Nonostante la profonda ferita subita, l’operaio non ha mai perso conoscenza e non è in gravi in condizioni.

Trattandosi di un incidente avvenuto sul posto di lavoro, sul luogo sono giunti anche i Carabinieri, ai quali è toccato il compito di far luce sulla dinamica dell’accaduto e redigere i verbali.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy