Salta al contenuto principale

All'esame della patente

con microspia e auricolare:

denunciato dalla Polstrada

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

Un 24enne bolzanino è stato denunciato dalla Polizia stradale perché ha cercato di superare il test per la patente con una truffa. Al termine della prova il giovane è stato infatti trovato in possesso di un’apparecchiatura «da agente segreto» che gli consentiva di filmare e ricevere le risposte esatte alle domande.

L’atteggiamento nervoso ed il comportamento sospetto del candidato hanno portato i poliziotti ad un controllo più approfondito.

Sotto la maglietta il 24enne aveva un telefonino cellulare attaccato con del nastro biadesivo e, tramite un foro, con la fotocamera poteva inviare le immagini dei quiz ad un suggeritore, collegato tramite una micro auricolare.

Dalla verifica del test, completato in poco tempo, è risultato il candidato avrebbe superato la prova senza alcun errore.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy