Salta al contenuto principale

Tragedia al lago di Caldaro

Ragazzo si tuffa e affoga

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Tragedia questo pomeriggio al lago di Caldaro, nel giorno della riapertura del lido: un giovane è affogato poco prima delle 16.

La vittima è Gaiu Fode, 28 anni, originario del Gambia e residente a Bressanone, dove lavorava in un albergo: era arrivato in Alto Adige come profugo dalla Libia cinque anni fa. Il giovane era a bordo di un pedalò insieme ad altre due persone quando si è tuffato in acqua. Ma poi i due amici, rimasti sul pedalò un uomo e una donna, non l'hanno visto riemergere. Un giovane si è tuffato a sua volta per cercare di aiutare l'amico, ma non ce l'ha fatta.

Sono scattate poco dopo lunghe ricerche da parte dei soccorritori, anche l'elicottero ha sorvolato il bacino, fino al tragico ritrovamento della salma, avvenuto poco dopo le 18.30 da parte dei  vigili del fuoco sommozzatori.

La tragedia si è abbattuta improvvisa su un pomeriggio assolato, con il lago affollato da molti bagnanti. Ora le indagini stabiliranno come si è verificato esattamente l'incidente.

[foto TGRBolzano ]

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy