Salta al contenuto principale

Coronavirus: anche Bolzano

chiude l'Università e prepara

la quarantena per soggetti a rischio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Anche l'Alto Adige inizia a prendere misure preventive per la diffusione del coronavirus. Non come il Trentiuno, ma sulla stessa via. Un comunicato stampa della giunta provinciale infoirma: "In seguito alla richiesta avanzata nella serata di ieri (22 febbraio) dal direttore generale dell'Azienda sanitaria, Florian Zerzer, il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, ha firmato nella tarda mattinata di oggi (23 febbraio) un'ordinanza che punta a limitare il rischio sanitario di diffusione del cosiddetto Coronavirus. In Alto Adige, a partire da lunedì 24 febbraio e sino a domenica 1 marzo, saranno chiusi le strutture socio-educative, pubbliche e private, dedicate alla prima infanzia (asili nido e microstrutture aziendali). Inoltre, sempre nello stesso periodo, saranno sospese le attività didattiche presso Università, Scuola superiore di sanità "Claudiana" e Conservatorio "Monteverdi".

Nell'ordinanza, si prevede infine la gestione ed eventualmente l'isolamento delle seguenti categorie di persone: coloro che sono da sottoporre obbligatoriamente a quarantena in quanto rientranti da aree a rischio; coloro che hanno avuto contatti con soggetti sintomatici; soggetti sintomatici che non necessitano di ricovero ospedaliero; pazienti che necessitano di ricovero ospedaliero. 

L'ORDINANZA Di KOMPATSCHER 

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy