Salta al contenuto principale

Speck e wurstel, maxisequestro

di carne austriaca in Alto Adige

Violato il marchio Igp

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Nuovo maxi sequestro di carne in Alto Adige dei carabinieri del Reparto tutela agroalimentare (Rac) di Parma, in collaborazione con l'arma territoriale e personale Asl di Merano, dopo quello effettuato pochi giorni fa.

I militari hanno posto i sigilli a 5.040 confezioni di carré di maiale, pari a 540 kg, e 182.323 etichette con riferimenti al tricolore, in realtà prodotte in Austria e destinate al mercato estero, in quanto idonee a trarre in inganno il consumatore sull'origine del prodotto; a 4.057,4 kg di prodotti carnei semilavorati, destinati alla produzione di wurstel, per mancanza di tracciabilità; a 60.000 confezioni di "Pancetta e Karrè stagionati", 8.637 kg, e 1.540.150 etichette, per indebita evocazione dell'indicazione geografica protetta "Sudtiroler Speck Alto Adige Igp".

Ammontano a 170.000 euro, il valore complessivo della merce requisita, ed a 29.500 euro, il totale delle sanzioni irrogate, anche per violazioni al disciplinare di produzione ad al piano di autocontrollo prescritto per il marchio "Sudtiroler Speck Alto Adige Igp." I legali rappresentanti delle società sono stati denunciati per concorso in vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy