Salta al contenuto principale

Ue: al via il semestre

della presidenza austriaca

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Con la priorità della sicurezza e del contrasto all'immigrazione illegale prende il via il semestre austriaco alla presidenza di turno del Consiglio dell' Ue: "Un'Europa che protegge" è d'altronde il motto scelto da Vienna per il suo semestre, che segue quello appena concluso della Bulgaria. L'Austria si troverà a dover trovare un'applicazione alle linee guida sulle migrazioni emerse dal vertice europeo dei giorni scorsi, a gestire i difficili negoziati sulla riforma del regolamento di Dublino sull'asilo, ma anche il rafforzamento dei confini europei e dell'agenzia Frontex, per garantire una protezione efficace delle frontiere esterne dell'Unione, e il potenziamento dei rimpatri.

Temi che si intrecciano con le discussioni sul prossimo bilancio pluriennale dell'Ue per il periodo 2021-2027. Accanto a queste, le altrettanto difficili discussioni sulla riforma dell'Eurozona e il dossier sempre più incartato della Brexit. Per il 20 settembre è previsto a Salisburgo un summit informale dei capi di Stato e di governo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy