Salta al contenuto principale

Strepitosa Itas Volley: batte Modena 3-1 nel super derby del volley nazionale

Chiudi
Apri

foto Marco TRABALZA

Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
5 minuti 14 secondi

Il PalaPanini di Modena certifica il buon momento dell’Itas Trentino. Nello storico impianto emiliano questa sera la formazione gialloblù ha infatti proseguito la sua striscia positiva, che dura dall’inizio del mese di dicembre, assicurandosi per 3-1 il combattutissimo 76° derby dell’A22 in casa della Leo Shoes. Dopo il 3-0 alla BLM Group Arena dell’andata, ottenuto appena diciotto giorni prima per l’andata, Giannelli e compagni hanno quindi concesso il bis, vincendo il match valido per il girone di ritorno (sedicesimo turno) di regular season SuperLega Credem Banca 2020/21.
L’ottava vittoria consecutiva fra campionato e Champions League è giunta al termine di una partita che la squadra di Lorenzetti ha dominato nel primo set e mezzo, lavorando benissimo fra muro e battuta. Il veemente ritorno di Modena ha messo a repentaglio la vittoria del secondo parziale (vinto solo ai vantaggi) e costretto Giannelli e compagni a dover giocare anche il quarto periodo, dopo aver perso allo sprint il terzo. Nel momento più difficile, il team gialloblù ha ritrovato coesione ed efficacia in fase di break point, chiudendo la contesa per 3-1 grazie soprattutto alla prova monstre di Nimir. L’opposto olandese ha firmato da solo 30 punti personali, di cui 14 in fase di break, con il 51% in attacco, tre muri, quattro ace; molto bene anche Lucarelli (15 col 50%, due muri e due ace) ed importanti pure le fiammate di Michieletto in battuta (3) e Lisinac a muro (4).
La cronaca del match. La lettura degli starting six del 76° derby dell’A22 non riserva sorprese; l’Itas Trentino accusa solo l’assenza di Kooy in banda e si presenta in campo quindi con i sette titolari visti in campo nelle ultime uscite: Giannelli al palleggio, Nimir opposto, Michieletto e Lucarelli schiacciatori, Lisinac e Podrascanin centrali, Rossini libero. La Leo Shoes risponde con Christenson in regia, Vettori opposto, Lavia e Petric laterali, Mazzone e Stankovic centrali, Grebennikov libero. Gli ospiti partono meglio grazie al fondamentale del muro: Lucarelli ferma Vettori per il 7-5, poi Lisinac cala la saracinesca su Stankovic e Nimir lo fa su Petric (10-7 e 14-10). Il time out di Giani non sortisce gli effetti desiderati, perché poi alla ripresa Michieletto passa da posto 4 e Lavia sbaglia, consegnando il +6 ai trentini (18-12). Il finale di set è in assoluto controllo dei gialloblù (20-15, 23-17), che sfruttano al massimo la vena di Nimir e chiudono in fretta già sul 25-18.
Il secondo set parte nel segno di Alessandro Michieletto, che realizza tre ace consecutivi per l’iniziale 7-5. Modena non si scompone e ottiene la parità a quota nove. Ci pensano allora Nimir (ace) e Podrascanin (muro su Petric) a rilanciare le ambizioni di vittoria dei trentini (15-12). Vettori prova a rilanciare i locali (18-16), l’Itas Trentino fiuta il pericolo e riparte con Nimir (22-19), ma ha un passaggio a vuoto (22-21) proprio a causa di un muro subito dall’opposto da Karlitzek (22-23). Allo sprint la Leo Shoes non sfrutta tre palle set, mentre Trento chiude il conto alla seconda (29-27), dopo aver invertito la tendenza con un contrattacco da posto 4 dello stesso Nimir e aver realizzato l’ace decisivo con Lucarelli.
Sul 2-0 esterno, Modena prova a cambiare registro e spinge maggiormente col servizio facendo segnare un promettente 7-9 con Karlitzek. L’Itas Trentino ha però Lisinac e Nimir in grande serata ed ottiene in fretta i punti che riportano in equilibrio (10-10). Le due squadre lottano strenuamente (13-13, 17-17), poi Lucarelli crea il +2 con una positiva rotazione al servizio (22-20). Sembra lo spunto decisivo ma non lo è, perché in seguito Modena realizza un parziale di 1-5 nel segno di Petric, portandosi a casa per 23-25 il terzo set e riaprendo diametralmente la partita.
Sull’onda dell’entusiasmo, la Leo Shoes torna in campo molto carica nel corso del quarto set scattando benissimo dai blocchi (1-4) grazie a Mazzone. Trento reagisce con Nimir e trova in fretta la parità (7-7). Modena però ha ancora energie per ripartire con Petric (12-14) e Stankovic, che firma il muro su Nimir (17-19), dopo che lo stesso opposto olandese aveva pareggiato i conti a quota 17. L’Itas Trentino ribalta ancora la situazione (20-19) sempre con il proprio martello principale; il muro di Lisinac su Petric vale il +2 (22-20). I gialloblù si tengono stretto il vantaggio e chiudono sul 3-1 (25-22) proprio con Nimir.
“Non so se questa fosse una prova di maturità – ha spiegato l’allenatore Angelo Lorenzetti al termine del match – , comunque dobbiamo essere soddisfatti per il risultato, soprattutto dopo aver perso il terzo set, dato che Modena ha preso coraggio e qualcuno dei nostri giocatori cominciava ad essere stanco. La Leo Shoes che abbiamo visto in questa gara è molto diversa da quella che avevamo affrontato in casa; come noi ha preso la spunto dal girone di Champions League per crescere e acquisire convinzione. Ha saputo mettersi alle spalle un primo set un po’ anomalo e poi ha tenuto duro fino alla fine. Ora ci attendono altre due partite in trasferta, che saranno simili a questa; importante aver capito già in questa circostanza cosa ci attende”.
Fra tre giorni, mercoledì 30 dicembre, l’Itas Trentino tornerà infatti in campo nuovamente in Emilia Romagna per affrontare a domicilio la Consar Ravenna nel recupero dell’undicesimo ed ultimo turno del girone d’andata di SuperLega Credem Banca 2020/21. Fischio d’inizio alle ore 18, con diretta su Radio Dolomiti e Lega Volley Channel.

Di seguito il tabellino della partita della sedicesima giornata di regular season SuperLega Credem Banca 2020/21, giocata questa sera al PalaPanini di Modena.

Leo Shoes Modena-Itas Trentino 1-3
(18-25, 27-29, 25-23, 22-25)
LEO SHOES MODENA: Lavia 3, Mazzone 6, Vettori 15, Petric 13, Stankovic 3, Christenson 3, Grebennikov (L); Rinaldi, Estrada Mazorra, Karlitzek 9, Porro. N.e. Ianelli, Sanguinetti, Bossi.  All. Andrea Giani.
ITAS TRENTINO:
 Giannelli 1, Lucarelli 15, Lisinac 11, Nimir 30, Michieletto 13, Podrascanin 7, Rossini (L); Argenta, Sperotto, Cortesia 1, Sosa Sierra. N.e. De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: 
Puecher di Padova e Brancati di Città di Castello (Perugia).
DURATA SET: 26’, 33’, 30’, 31’; tot 2h.
NOTE: partita giocata a porte chiuse. Leo Shoes Modena: 5 muri, 5 ace, 17 errori in battuta, 5 errori azione, 42% in attacco, 35% (22%) in ricezione. Itas Trentino: 11 muri, 12 ace, 23 errori in battuta, 9 errori azione, 50% in attacco, 55% (28%) in ricezione. Mvp Nimir.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy