Salta al contenuto principale

L'Itas d'emergenza cede

1-3 alla Callipo: in regia

il bombardiere Nimir

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
4 minuti 3 secondi

Un'Itas in versione d'emergenza, senza entrambi i palleggiatori, non è riuscita a tener testa a un'agguerrita Tonno Callipo.

L'inconbtro di ieri sera è finito 1-3, con tre set su quattro al'insegna dell'equilibrio.

In cabina di regia trentina un inedito Nimir, l'opposto bombardiere che però in posto 2, fino a qualche anno fa ci stava per palleggiare: solo quattro anni fa, in Francia, il cambio di ruolo proprio per rispondere anche in quell'occaisone a una situaizone di emergenza, ma al contrario, quando lo Stade Poitevin si trovò con entrambi gli opposti fuori gioco.

Ma che Nimir Abdel-Aziz (classe 1992) fosse anche un regista martello lo ricordava benissimo chi lo aveva visto in campo già nella stagione di Superlega 2011-2012, nell'anno bellunese della Sisley, quando il mister Piazza spesso e volentieri chiamava l'olandese solo peril servizio: vere bombe al salto, spesso ace.

Il ritorno alle partite giocate, dopo quasi un mese di stop dovuto ai tanti casi di Coronavirus fatti registrare nel gruppo squadra, non consegna all’Itas Trentino alcun punto per la propria classifica.

In piena emergenza - scrive la società nella sua nota stampa - nel ruolo di palleggiatore, alla formazione gialloblù non è bastato mettere in campo tutto quello che aveva per portare il recupero del nono turno di SuperLega con la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia almeno al tie break.

Gli ospiti si sono imposti stasera alla BLM Group Arena per 1-3, costringendo i padroni di casa a rimandare almeno sino a domenica (impegno fra le mura amiche con Padova) l’appuntamento con la prima vittoria casalinga. 

Il risultato finale è parso infatti fin troppo severo per una squadra gialloblù che, in assetto sperimentale col proprio bomber principale ad agire nel ruolo di palleggiatore (causa la doppia defezione di Giannelli e Sperotto), dopo un primo set di assestamento, è stata in grado di lottare col coltello fra i denti sino in fondo. Lo dimostra la vittoria del secondo set, in cui Nimir è riuscito a distribuire ottimamente il gioco su tutto il fronte d’attacco, ma lo illustra anche quanto fatto nel terzo e quarto periodo, in cui la squadra di Lorenzetti ha ceduto solo allo sprint e sempre in maniera rocambolesca. Oltre alla generosissima prova dell’olandese, reinventatosi palleggiatore dopo sei anni, da sottolineare anche quelle dei rientranti Michieletto e Kooy (15 punti a testa) e di Podrascanin (69% in primo tempo con due muri), che nelle vesti di capitano ha lottato a testa alta sino in fondo.

Di seguito il tabellino del recupero della nona giornata di regular season SuperLega Credem Banca 2020/21, giocato questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Itas Trentino-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 1-3
(18-25, 25-22, 23-25, 23-25)
ITAS TRENTINO: Lisinac 9, Nimir 8, Lucarelli 11, Podrascanin 11, Michieletto 15, Kooy 15, Rossini (L); Pizzini, De Angelis. N.e. Cortesia, Bonatesta, Sosa Sierra.  All. Angelo Lorenzetti.
TONNO CALLIPO CALABRIA: De Falco 15, Cester 6, Saitta 3, Rossard 22, Chinenyeze 9, Drame Neto 14, Rizzo (L); Dirlic. N.e. Chakravorti, Sardanelli, Gargiulo, Corrado, Lyneel, Almeida.  All. Valerio Baldovin.
ARBITRI: Rapisarda di Udine e Curto di Gorizia.
DURATA SET: 21’, 27’, 29’, 28’; tot 1h e 45’.
NOTE: partita giocata a porte chiuse. Itas Trentino: 16 muri, 5 ace, 20 errori in battuta, 6 errori azione, 47% in attacco, 58% (36%) in ricezione. Tonno Callipo Calabria: 16 muri, 6 ace, 13 errori in battuta, 8 errori azione, 47% in attacco, 31% (17%) in ricezione. Mvp Rossard.


Non ho molto da rimproverare alla mia squadra - ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match – ; pur non avendo molto ritmo nelle gambe siamo stati bravi a trovarlo dal secondo set in poi e l’unico vero rammarico che dobbiamo avere sta tutto nel terzo parziale, dove potevamo essere più creativi. Nel quarto invece abbiamo fatto tante belle cose, anche in difesa. Mi aspettavo che potessimo avere più alti e bassi mentre ben presto abbiamo trovato una bella continuità”.

Fra quattro giorni, domenica 29 novembre 2020, l’Itas Trentino tornerà in campo per giocare la prima partita del girone di ritorno, ospitando la Kioene Padova in una BLM Group Arena ancora a porte chiuse. Fischio d’inizio previsto per le ore 19.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy