Salta al contenuto principale

Incognita Vibo Valentia

sulla strada dell'Itas

alla Bim Group Arena

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

Rinfrancata dal bel successo per 3-0 di giovedì sera a Monza, l’Itas Trentino torna a giocare stasera in Superlega alla Blm Group Arena (ore 18, diretta Radio Dolomiti e in streaming su Eleven Sports). Avversario di turno la Tonno Callipo Vibo Valentia che non è scesa in campo nel turno infrasettimanale casalingo contro Padova per la mancata concessione dell’agibilità al proprio palazzetto da parte del Comune. La squadra calabrese non disputa un match ufficiale da quasi un mese, precisamente dallo scorso 22 dicembre quando nell’ultima giornata del girone di andata perse 3-1 a Modena (nella prima di ritorno ha osservato il turno di riposo).

Difficile, dunque, valutare le potenzialità dell’avversario odierno. Dopo un avvio difficoltoso, la formazione allenata da Juan Manuel Cichello ha trovato maggiore continuità di risultati nella seconda parte del girone d’andata, riagguantando Cisterna al penultimo posto, condiviso a quota nove punti. Vibo potrà contare sull’entusiasmo del centrale Chinenyeze e dello schiacciatore Carle che, assieme al connazionale Grebennikov, hanno contribuito alla qualificazione olimpica conquistata con la Francia a Berlino. In squadra la Tonno Callipo si avvale anche sull’esperienza del palleggiatore Baranowicz e del centrale Mengozzi, sulla solidità dell’opposto tedesco Hirsch, che nel ruolo finora si è alternato con il brasiliano Aboubacar, e sulla freschezza del laterale americano Defalco.

L’Itas vista giovedì in Lombardia non ha tuttavia nulla da temere per la partita di oggi. Il periodo di allenamento sostenuto in coincidenza con il torneo di Berlino sembra aver giovato soprattutto ad Aaron Russell, apparso in gran spolvero contro la Vero Volley. L’unico punto interrogativo riguarda Uros Kovacevic, deluso per la mancata qualificazione olimpica e rimasto in panchina giovedì.

Probabile che anche oggi mister Lorenzetti parta con il più tonico Klemen Cebulj titolare.
Oggi serve soltanto vincere e vincere bene, anche per prendere ulteriormente morale in vista dei quarti di finale di Coppa Italia in programma giovedì prossimo a Milano contro l’Allianz, la prima partita da dentro o fuori del 2020 per l’Itas contro una squadra che sta attraversando un ottimo periodo di forma.

«Giovedì - sottolinea Lorenzetti - Vibo Valentia non ha giocato ma nelle ultime cinque partite di campionato ha dimostrato di esprimere in maniera efficiente tutto il talento che ha a disposizione.
I numeri che stanno mettendo in mostra recentemente confermano le aspettative che c’erano alla vigilia del campionato per questo organico. Entreremo quindi in campo pronti a lottare e a giocare perché finalmente, dopo tanto lavoro senza partite ufficiali, è arrivato il momento di farlo con continuità».

Sull’altro fronte le preoccupazioni del regista Baranowicz: «Sarà un inizio d’anno particolarmente difficile per noi in quanto la ripresa ufficiale del campionato, dopo una lunga sosta, coinciderà con una gara ostica contro una delle migliori squadre della Superlega. Sarà comunque un bel test per valutare a che punto siamo con il lavoro, dopo settimane in cui ci siamo dati molto da fare per migliorare ciò che non ha funzionato nella prima parte della stagione. Rispetto alla partita d’andata con Trento - conclude il palleggiatore -, la nostra squadra ha più consapevolezza del fatto che dobbiamo lottare con determinazione per la salvezza e dobbiamo affrontare ogni gara dando l’anima».
All’andata, a Reggio Calabria, l’Itas si impose per 3-1.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy