Salta al contenuto principale

L'Itas ritorna alla vittoria

e sbanca Reggio Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 12 secondi

L’Itas Trentino si lascia alle spalle quasi completamente le scorie della sconfitta patita in Supercoppa e a Reggio Calabria, nella terza giornata di Superlega, torna alla vittoria. Un 3-1 pieno contro Vibo Valentia che consente ai ragazzi di Angelo Lorenzetti di proseguire il proprio cammino a punteggio pieno: tre partite tre successi, nove set vinti e uno solo perso.

Rispetto alle prime due prestazioni dell’Itas, si è però registrato un calo piuttosto importante nel secondo parziale che ha consentito ai calabresi di rientrare in partita. Il calo è apparso ancora più evidente forse perché è arrivato improvviso, subito dopo un set giocato ad alti livelli e senza mai dare l’impressione di poter perdere il controllo. La bravura dei trentini è stata quella di riprendersi subito e tornare a condurre la gara e mantenersi freddi nel punto a punto del quarto set.

Al PalaCalafiore l’Itas Trentino si presenta al completo, consentendo ad Angelo Lorenzetti di avere solo problemi di abbondanza e di schierare inizialmente Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Cebulj in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. Per la prima casalinga della sua stagione, la Tonno Callipo Calabria si propone con Baranowicz al palleggio, Drame Neto opposto, Defalco e Carle schiacciatori, Mengozzi e Chinenyeze al centro, Rizzo libero. L’inizio è nel segno degli ospiti, che approfittano di due errori consecutivi dell’opposto di casa per ottenere subito il +2 (3-1); un margine che non rimane intatto (Vibo pareggia già sul 6-6) ma che si ricrea in fretta grazie agli attacchi di Cebulj e ad un altro errore di Drame Neto (9-7). I muri di Lisinac (due consecutivi) proiettano i gialloblù al massimo vantaggio (11-7, time out Cichello) e costringono i locali ad avvicendare gli opposti (dentro Hirsch), ma la musica non cambia, anzi migliora per Trento che vola sul +7 (14-7). La parte finale del set è quindi assolutamente senza ansie per i campioni del mondo, che possono gestire il cospicuo vantaggio (19-12) e chiudono in fretta i conti, già sul 25-16, senza trovare particolare replica. Da circoletto rosso il parziale di Lisinac, autore di cinque block vincenti.

Nel secondo set Cichello tiene in campo Hirsch e la Tonno Callipo sembra trovarne giovamento; il tedesco firma i punti che portano i calabresi al 3-4, poi gli errori di Kovacevic e Vettori consegnano il +3 (5-8). L’Itas Trentino perde ulteriore contatto (6-10 e poi 8-13), sbanda ma con Cebulj al servizio (anche un ace) si riporta a stretto contatto (12-14); Vibo Valentia fiuta il pericolo e dopo il time out riparte con Carle (13-17). E’ lo strappo decisivo, perché in seguito i gialloblù si riavvicinano ancora (20-23) senza però riuscire a trovare il colpo del pareggio, anche perché Hirsch passa con regolarità, rendendo inutili gli inserimenti in corso d’opera di Russell (per Cebulj) e Djuric (per Vettori): si va al cambio di campo sul 21-25 di nuovo in parità con l’attacco vincente di Defalco.

Nel terzo parziale l’Itas Trentino torna ad essere efficiente in fase di cambiopalla ma anche in quella di break. I gialloblù prendono in mano le redini del gioco sull’8-5 con Kovacevic e poi non le lasciano più per tutto il set, dilagando nella parte centrale (14-8), spinti da un servizio molto efficace e da un fronte di attacco molto incisivo. Sul 22-17 il periodo è già pesantemente indirizzato in favore di Trento, che mette in mostra anche un Cebulj ritrovato e chiude il discorso già sul 25-18.
Nel quarto set il match torna in equilibrio (4-4, 11-11), con le due squadre che si alternano al comando del punteggio. Trento ha Kovacevic in grande forma ed è proprio il serbo ad interrompere il sostanziale equilibrio con una ricostruita vincente sul muro di Baranowicz (21-19). Lisinac poi aumenta il vantaggio con uno smash (24-21); un margine che i gialloblù si tengono sino in fondo (25-22) col colpo vincente di Vettori.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy