Salta al contenuto principale

Itas, celebrazioni per il ventennale
Campagna abbonamenti al via

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

Comincia oggi la stagione pallavolistica per la Trentino Volley con il via alla campagna abbonamenti. E sarà una stagione particolarmente importante visto che sarà il ventesimo anno che la squadra di Trento milita nella massima serie nazionale.

«Celebreremo senz’altro la ricorrenza - ha spiegato ieri in un’affollata conferenza stampa il presidente Diego Mosna -. Ma soprattutto cercheremo di conquistare qualcuno dei trofei ai quali parteciperemo. La squadra che abbiamo allestito ha pochissime variazioni rispetto a quella dello scorso anno e questo perché siamo stati molto soddisfatti del gruppo. Abbiamo così ritenuto giusto riconfermarlo. Abbiamo lavorato sulle cosiddette seconde linee che, in una stagione così densa di appuntamenti, sarà comunque importantissima. Anzi, probabilmente sarà proprio la panchina a fare la differenza. Rinforzarci anche in questo senso è stato un impegno notevole, visto che i giocatori forti costano molto. E bisognerà mettere in conto che anche gli altri si sono rinforzati perciò le battaglie che ci attendono - campionato, Champions League, Supercoppa e probabilmente Coppa Italia - saranno molto difficili».

Chi ha manifestato grandissima fiducia nella squadra è stato l’assessore allo sport del Comune di Trento Tiziano Uez. Il quale ha magnificato il ruolo giocato dalla Trentino Volley nel panorama nazionale e internazionale «e questo grazie al presidente Diego Mosna», ha precisato. Tuttavia ha aggiunto anche che il sospirato ampliamento del palazzetto dello sport Blm Arena a 5000 posti non sarà di certo fattibile per questa stagione.

Con l’addetto stampa Francesco Segala a dar conto del boom della società sui canali social, è toccato al direttore generale Bruno Da Re entrare nel dettaglio della prossima stagione. Una stagione che, dal punto di vista sportivo, comincerà il 20 ottobre e si concluderà il 15 maggio. Poi la finale di Champions League che seguirà di qualche giorno. «Purtroppo i nostri giocatori più rappresentativi li avremo a disposizione come sempre solo a ridosso delle prime partite perché durante l’estate saranno impegnati con le rispettive Nazionali tra qualificazione olimpica, Europei e torneo in Giappone».
Sempre Da Re ha illustrato la nuova Superlega, che per quest’anno sarà a 13 squadre, dunque con un turno di riposo, in attesa di assestarsi la prossima stagione su 12 squadre ammesse. Venendo agli abbonamenti, Da Re ha spiegato che «fatta eccezione per i tifosi della curva Gislimberti - che sono un supporto insostituibile per la squadra e che dunque avranno i prezzi bloccati - negli altri settori c’è stato un leggero rincaro negli abbonamenti. Siamo nell’ordine di una decina di euro ma è stato necessario per far fronte alle spese sempre crescenti legate agli ingaggi dei giocatori». Poi, in onore dei vent’anni di serie A, ci sarà anche uno sconto agli under 20.

Lo scorso anno gli abbonati sono stati 2.170 con una media presenze alle partite di 3.326 persone. Quest’anno l’obiettivo è fare di più.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy