Salta al contenuto principale

Cortina: per la Coppa del Mondo

tutto in stand-by per le gare

causa emergenza virus

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

«Per una decisione sulle finali di Coppa del Mondo a Cortina aspettiamo venerdì quando la Federazione sci italiana e la Regione Veneto ci diranno quale sarà la situazione» a proposito del coronavirus: con queste parole del presidente Gian franco Kasper la Fis ha fatto sapere di voler prendere ancora tempo prima di una decisione definitiva sul finale di stagione della coppa del mondo.
Nel mondo dello sci alpino è stato un lunedì pomeriggio drammatico come mai successo in passato: sul tappeto la crisi del coronavirus e la possibilità concreta e senza precedenti di cancellare la parte conclusiva della stagione 2019/20, in particolare le Finali di Cortina d’Ampezzo dal 18 al 22 marzo. E questo, ovviamente, perché’ il Veneto è con la Lombardia una delle regioni italiane epicentro dell’epidemia.
Così Gian Franco Kasper ed il suo Consiglio hanno organizzato e tenuto nel pomeriggio una consultazione telefonica con le più importanti federazioni nazionali. Alcune di queste, Usa ed Austria in particolare, si erano apertamente dichiarate per una cancellazione delle Finali. In caso contrario non è’ escluso che gli atleti quei paesi non vengano inviati a Cortina, cosa del resto già annunciata da emittenti tv di oltreoceano riguardo al proprio personale. In attesa di venerdì ,ed in questo clima di assoluta incertezza che potrebbe precipitare da un momento all’altro, restano così’ al momento confermate tutte le prossime gare di coppa del mondo, comprese le Finali di Cortina. Per la coppa donne le altre gare in calendario sono quelle di Aare da 12 al 14 marzo con parallelo, gigante e speciale. In questa competizione c’è al comando l’azzurra Federica Brignone.
Per la coppa uomini si tratta invece della discesa e del superG di sabato e domenica prossima a Kvitfjell, in Norvegia, oltre che del gigante e dello speciale del 14 e 15 marzo a Kranjska Gora, in Slovenia. Al comando c’è il francese Alexis Pinturault. Dovessero venire cancellate le prossime gare, le due coppe del mondo sarebbero così assegnate proprio a Brignone e Pinturault.

 

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy