Salta al contenuto principale

Primo podio in Coppa del Mondo

per il ventenne azzurro Vinatzer

terzo nello speciale di Zagabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 48 secondi

L’Italia dello slalom torna a sorridere, riprendendosi da una crisi che era diventata preoccupante, grazie al ventenne Alex Vinatzer. Il talento gardenese nello speciale di Zagabria conquista il primo podio in carriera, chiudendo al terzo posto alle spalle del 22enne francese Clement Noel, al quarto successo in carriera, e allo svizzero Ramon Zehnhaeusern. Comincia a quanto pare a fare effetto la guida tecnica del francese Jacques Theolier, richiamato mesi fa dalla Fisi a gestire gli azzurri come aveva già fatto con successo.
Vinatzer è una delle giovani punte nella nazionale che da tempo cercava di raggiungere il podio ma oggi l’intera squadra riserva una buona prestazione complessiva: il veterano Manfred Moelgg è ottavo, Simon Maurberger, anche lui uno dei giovani, è decimo. In classifica anche gli altri azzurri Tommaso Sala 26/o, la ‘prima voltà nei trenta per il brianzolo, e Giuliano Razzoli 29/o. Per l’Italia poteva andare ancor meglio se il quotatissimo Stefano Gross - autore del terzo posto nel penultimo slalom di Val d’Isere - non si fosse fatto tradire da un erroraccio già nella prima manche.
Su una pista non difficile ma solo un pò lunga e dal fondo molto duro e spesso gelato, Gross è stato infatti catapultato fuori da una piccola compressione non ben ammortizzata, unico passaggio un pò complicato ma che peraltro era stato ben segnalato. Vinatzer invece si è lanciato subito benissimo con il suo pettorale 26 agguantando nella prima manche un buon ottavo posto, subito davanti a Mauberger. Meglio di tutti ha fatto Moelgg, quinto con un lieve distacco, solo 31 centesimi, dal migliore, lo spilungone svizzero Zehnhaeusern. Nella seconda manche, Vinatzer fa il grande balzo. «Ho lasciato un pò di tempo forse nel pianetto centrale ma poi mi sono trovato sempre più a mio agio», ha detto raggiante il ragazzo della val Gardena, terra che ha sempre sfornato campioni dello sci.
Insomma, una garanzia.
Con questo buon viatico - due podi nelle ultime due gare di speciale - la coppa del mondo uomini tornerà ora in Italia, in Trentino. Mercoledì sera a Madonna di Campiglio è in programma alla luce dei riflettori il classico slalom speciale lungo il Canalone Miramonti: una gara che esalta gli italiani. Seconda manche alle 20,45.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy