Salta al contenuto principale

Skialp, Magnini con Boscacci

ipoteca il Tour du Rutor

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Oggi, nella seconda tappa al Tour du Rutor, sulle imponenti vette della Valgrisenche è andato in scena un’altra super gara, una vera «Grande Course» con i migliori interpreti a livello mondiale e il popolo dello skialp. Come nella tappa d’esordio la coppia trentin-lombarda degli alpini Michele Boscacci e Davide Magnini impone la legge dei più forti con una cavalcata trionfale dal primo all’ultimo metro e un crono finale di 1h55’29”. Seconda piazza per i loro compagni di scuderia Matteo Eydallin – Nadir Maguet che chiudono a 1h56’55”. Completano il podio di giornata i francesi Xavier Gachet – William Bon Mardion (1h59’09”). Nella top five anche Jakob Hermann (Austria) – Filippo Barazzuol e Alexis Sevennec (Francia) – Remy Bonnet (Svizzera).

Classifica alla mano, contando i distacchi accumulati nelle prime due tappe, la premiata ditta Boscacci & Magnini vanta 3’11” di vantaggio sulla seconda coppia Eydallin – Maguet e 5’17” sulla compagine francese Bon Mardion – Gachet.

Stesso copione anche al femminile con Axelle Mollaret (Francia) – Jennifer Fiechter (Svizzera) ancora prime in 2h27’44”. Seconde e terze, come nella tappa d’esordio Alba De Silvestro (BL) – Katia Tomatis (CN) in 2h31’13” e Lorna Bonnel (Francia) – Séverine Pont Combe (Svizzera) in 2h37’12”. Per il due franco svizzero il vantaggio sulle italiane è ora di 4’32”. Salvo sorprese il successo finale è ormai in cassaforte.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy