Salta al contenuto principale

Rins beffa Marquez

sul traguardo:

paura per Dovizioso

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 0 secondi

Un arrivo in volata per cuori forti da far venire in mente più una corsa ciclistica che una di moto.

È l’incredibile epilogo del Gran Premio di Silverstone che ha vissuto nel finale il trionfo, quasi inaspettato, di Alex Rins e della sua Suzuki. Il pilota spagnolo è riuscito a beffare proprio sul traguardo per un solo metro il campione del mondo della Honda Marc Marquez. Vero capolavoro quello di Rins, capace di sorprendere il più titolato connazionale al termine di una gara combattuta fin dal via, curva dopo curva.

Un bel Gp rovinato dal brutto incidente capitato ad Andrea Dovizioso costretto al ritiro a pochi istanti dal semaforo verde: il francese Fabio Quartararo alla prima curva ha perso il controllo della sua Yamaha non ufficiale, finendo sulla traiettoria del pilota numero 4 della Ducati che a causa della caduta ha riportato dei problemi all’anca ed ha perso la memoria per una ventina di minuti. La moto di Dovizioso ha preso fuoco, mentre il pilota è stato portato via in barella al centro medico per poi essere trasferito in elicottero all’ospedale di Coventry per accertamenti. «Andrea si è ripreso e sta bene», ha rassicurato il responsabile del centro medico di Silverstone.

Una gara, quella di Silverstone, molto attesa dai tifosi di Valentino Rossi che dopo le qualifiche, con il secondo posto del pesarese ed una Yamaha davvero in palla sull’asfalto appena rinnovato del circuito inglese, ma che ha visto il Dottore subito indietro e mai protagonista nella lotta che ha visto Rins e Marquez giocarsi tutto fin dall’inizio. Rossi ha chiuso al quarto posto dietro anche al compagno di scuderia Maverick Vinales arrivato terzo e nel finale di gara anche molto vicino al duo di testa.

Marquez e Rins unici protagonisti in Inghilterra con un finale davvero a sorpresa: il pilota Suzuki prova un attacco all’esterno dell’ultima curva (dirà che pensava fosse l’ultimo giro) ritentando la stessa manovra all’interno nel corso dell’ultimo passaggio. Rins così taglia il traguardo come primo con un vantaggio di un metro su Marquez e regala a Suzuki la seconda vittoria annuale. Ancora una volta, dopo il 2016, Silverstone regala gioie alla marca di Hamamatsu. 13 millesimi è il distacco tra Rins e Marquez al traguardo: è il distacco più esiguo tra primo e secondo da Estoril 2006, quando Elias e Rossi furono separati da 2 millesimi.
Nella corsa al Mondiale Marquez porta a 78 punti il proprio vantaggio su Dovizioso.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy