Salta al contenuto principale

Giro, oggi tappa per velocisti

Si va dalle Dolomiti a Venezia

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

La diciottesima tappa del Giro d’Italia di ciclismo, in programma oggi, giovedì, da Valdaora (Bolzano) a Santa Maria di Sala (Venezia), è l’ultima occasione per i velocisti rimasti in lizza. Lunga 222 chilometri, la frazione toccherà le province dolomitiche di Bolzano e Belluno, per poi proseguire verso la pianura a Treviso e Venezia.

Percorso in discesa e in pianura, dunque, dopo una blanda salita fino al Valico di Cimabanche, a 1.530 metri d’altezza, che collega la sudtirolese Dobbiaco con la bellunese Cortina d’Ampezzo.

La discesa che segue si concluderà a Ponte nelle Alpi, dove i corridori affronteranno l’agevole Gran premio della montagna di Pieve d’Alpago, posto al km 118,1, nella parte meridionale della provincia di Belluno, a 691 metri (quarta categoria).

Seguirà ancora una discesa fino a Conegliano da dove si snoderà l’ultimo tratto in pianura fino all’arrivo, lungo 2 mila metri e situato in via Cavin di Sala: i corridori sono attesi per le 17,15. La partenza, invece, verrà data in piazza Peter Sigmayr, alle 12, a Valdaora, che è all’esordio come città sede di tappa del Giro d’Italia.

Lo è anche la veneta Santa Maria di Sala.

I due traguardi volanti della corsa sono posti dopo 159,5 chilometri, a Conegliano (Treviso); e dopo 205,1, a Scorzè (Venezia).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy