Salta al contenuto principale

Lukaku: «Serviva un positivo alla Juve

per fermare il calcio: è normale?»

Chiudi
Apri

ANSA

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

«La salute viene prima di ogni cosa. Perché dobbiamo giocare se nel mondo c’è gente che rischia la vita? Eppure è necessario che il giocatore della Juve sia positivo affinché il calcio si fermi: è normale tutto ciò? No, non è normale»: è lo sfogo di Romelu Lukaku in una diretta instagram organizzata dalla Puma.

«Ammetto che il calcio mi manca - continua l’attaccante dell’Inter - però adesso l’importante è la salute della gente. Tutto il resto è secondario».«Ciò che mi manca di più - racconta Lukaku - è il ritmo gara, la competizione con l’avversario, lo stadio pieno, l’affetto del pubblico. Sto sfruttando questo momento per studiare le mie ultime prestazioni e in generale tutto quello che ho fatto negli ultimi sei mesi».

«Io vivo per fare gol - conclude il belga - a se voglio aiutare la mia squadra, devo essere sempre pronto ad aiutare i compagni. Le statistiche personali hanno poca importanza. Negli ultimi metri bisogna essere dinamici, attaccare lo spazio con i tempi giusti».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy