Salta al contenuto principale

Coppa Italia, Juve spietata

3-1 alla Roma, per Ronaldo

basta solo il primo tempo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 6 secondi

La Juventus è la seconda semifinalista della Coppa Italia 2019/2020. All'Allianz Stadium, la squadra allenata da Maurizio Sarri ha battuto la Roma per 3-1 e ora attende la vincente della sfida della prossima settimana tra Milan e Torino. Secondo successo stagionale sui giallorossi dopo quello arrivato in campionato lo scorso 12 gennaio allo Stadio Olimpico di Roma.
Per l'ottava volta su 12 edizioni da quando i quarti sono tornati in gara secca (2009), la Juventus ha superato il turno. Poco dopo la metà della prima frazione la Juve è passata in vantaggio con il suo cecchino per eccellenza: Cristiano Ronaldo. Nel momento di massima spinta della Roma, sono stati i padroni di casa a finalizzare con Rabiot che uscito palla al piede dalla sua trequarti ha servito Douglas Costa, poi Higuain, quindi palla non perfetta per CR7 che ha controllato, ha inserito il turbo e da sinistra si è involato verso la porta invano inseguito da Florenzi freddando con un diagonale mancino Pau Lopez. Primo gol del portoghese in Coppa Italia e 41ª gara consecutiva con gol allo Stadium per i bianconeri. Il raddoppio dei padroni di casa è arrivato al 38' con Rodrigo Bentancur al primo gol stagionale: l'uruguayano ha servito Douglas Costa che gliel'ha ridata, azione insistita e duello vinto con Mancini prima di calciare con il «puntone» verso la porta, palla che ha toccato il palo alla destra di Pau Lopez e ha concluso la sua corsa in rete. Il tris è arrivato in pieno recupero quando sugli sviluppi di un calcio d'angolo un traversone di Douglas Costa ha trovato Bonucci sul secondo palo che completamente solo e sul filo del fuorigioco ha messo di testa alle spalle del portiere ospite. Emozioni forti anche nella ripresa, fin da subito con un palo di Kalinic cui ha risposto Higuain con una traversa, ma al 5' è stata la Roma ad accorciare la distanze quando una conclusione dal limite di Under si è stampata sulla traversa prima di rimbalzare a terra e finire sulla mano di Buffon che involontariamente ha messo nella propria porta fissando definitivamente il risultato sul 3-1. «Non si vede mollare mai - ha detto al termine Bonucci -. Come abbiamo visto stasera, appena abbassiamo di un giro il motore andiamo in difficoltà. La Roma gioca un calcio offensivo, propositivo. Abbiamo subìto qualcosa di troppo. Dybala fuori? Abbiamo la fortuna di avere 25 giocatori dl altissimo livello». La Juventus conoscerà dunque la propria avversaria in semifinale la settimana prossima, martedì 28 gennaio, quando si disputerà Milan-Torino. Dall'altra parte del tabellone, invece, il Napoli affronterà la vincente di Inter-Fiorentina, in calendario il 29 gennaio.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy