Salta al contenuto principale

Pinamonti: «Umile,

ma voglio tanti gol»

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

«Sapevamo di dover affrontare una partita difficile contro un grande squadra, ma da parte nostra c’era grande entusiasmo. Questo gruppo è convinto di poter fare grandi partite e così è stato: siamo molto soddisfatti del risultato anche se non è arrivata la vittoria». Andrea Pinamonti, attaccante trentino del Genoa, ha avuto il ruolo di trascinatore della sua squadra nel pareggio ottenuto sul campo della Roma nella prima giornata di Serie A. Il bomber ventenne di Tassullo è stato protagonista di una grande serata.

Dopo aver segnato il gol dell’1-1, ha procurato il rigore, poi trasformato da Criscito, con cui il Genoa ha di nuovo riacciufatto la Roma sul 2-2. Alla fine la squadra del Grifone ha portato a casa una prezioso punto grazie al 3-3 segnato di testa da Kouamè, il giovane compagno di reparto ivoriano di Pinamonti: «Come mi trovo con lui? C’è un ottimo rapporto - risponde l’attaccante trentino - anche perché avevamo giocato insieme nella Primavera dell’Inter e lo conoscevo già. È un ottimo calciatore, ma noi siamo proprio un grande gruppo, abbiamo un ottimo rapporto fuori dal campo e tutto questo si vede quando poi giochiamo».

«Il mio sacrificio anche in fase difensiva? Per vincere queste partite, a questo livello - spiega ancora il giocatore delle nazionali giovanili azzurre -, tutti dobbiamo dare il massimo. Questo è il dovere di tutti noi giocatori, come ci chiede il mister, ed è logico che sia così. Io inizio questa stagione con tanta umiltà, voglio essere utile alla squadra e migliorare il mio score». Sempre seguendo le direttive di Andreazzoli: «Il mister ci chiede di dare il massimo e uscire stremati».

Pinamonti è ora concentrato sul Genoa e non pensa alla nazionale maggiore, anche se è tenuto in considerazione dal commissario tecnico Roberto Mancini, domenica presente in tribuna all’Olimpico: «Cerco sempre di migliorare, come ho fatto l’anno scorso, poi quello che verrà verrà. Voglio continuare a fare gol e aiutare la squadra», ha concluso l’attaccante noneso.

Il Genoa tornerà ad allenarsi oggi per preparare il match di esordio al Ferraris contro la Fiorentina. La prossima avversaria del Grifone è stata sconfitta in casa dal Napoli, ma è apparsa già in palla al netto dei nuovi arrivi che hanno migliorato la qualità della rosa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy