Salta al contenuto principale

Sassaiola dei tifosi: Legnano-Obermais

non si gioca: vendetta Ultras

La formazione altoatesina ha deciso di non scendere in campo dopo gli scontri

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

La gara di ritorno della semifinale nazionale dei playoff di Eccellenza tra Legnano ed Obermais non è stata giocata. La formazione sudtirolese ha deciso, infatti, di non scende in campo, per protestare dopo gli scontri tra tifosi avvenuti all'esterno dello stadio. Il pullman dei tifosi del Maia Alta sono stati bersagliati da un fitto lancio di sassi (nella foto di Reichhalter Günther) al momento dell'arrivo allo stadio Garavaglia di Inveruno.

Dopo la tensione, grazie all'arrivo delle forze dell'ordine, gli animi si sono calmati ed è iniziata una lunga trattativa tra le due società: alla fine i giocatori guidati da mister Luca Lomi si sono rifiutati di giocare. Pare che gli scontri davanti allo stadio siano stati una sorta di vendetta dei tifosi dei lilla di Legnano dopo che gli ultras dell'Obermais hanno messo alcuni adesivi nel centro di Legnano e nel bar ritrovo dei tifosi di casa.

Ecco i video della sassaiola. Ora l'Obermais rischia la sconfitta a tavolino.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DEL LEGNANO 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy