Salta al contenuto principale

Italia U19 a caccia del titolo

Oggi la finale con il Portogallo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

Quindici anni dopo l'Italia Under 19 proverà oggi a bissare l'impresa del 2003, quando conquistò il titolo, battendo il Portogallo, lo stesso avversario di questo pomeriggio a Seinajoki e già superato (3-2) nella seconda partita del girone di qualificazione. «Sarà tutta un'altra cosa - spiega nella conferenza stampa della vigilia il ct Paolo Nicolato - e la nostra precedente vittoria vale zero: una finale è sempre una partita diversa dalle altre».
Dopo quella sconfitta i portoghesi hanno ingranato la quarta, sconfiggendo i padroni di casa della Finlandia e rifilando in semifinale un 5-0 all'Ucraina, giunta prima nel Gruppo B della fase a gironi. «Una compagine con caratteristiche simili a quelle dei francesi - continua Nicolato - che gioca un calcio molto d'attacco, dotata di un ottimo palleggio, letale dalla trequarti in su. Dovremo aspettarci una squadra che giocherà con la voglia matta di riscattare l'unica sconfitta subita da due anni in manifestazioni ufficiali».
Presente in conferenza stampa anche il capitano Davide Bettella . «I portoghesi sono molto forti, hanno velocità e buona tecnica individuale - spiega l'atalantino - ma, a parte le individualità, il loro gioco collettivo è ben organizzato: li abbiamo battuti ma domani sarà un'altra storia». Parole di elogio per l'Italia sono venute dal tecnico portoghese, Helio Sousa . «Noi siamo una buona squadra - ha detto - e siamo in grado di vincere con chiunque, ma l'Italia è una grande squadra con belle individualità e finora ha giocato un ottimo calcio. Ci hanno battuti ma quella di domani sarà una finale e noi faremo del tutto per vincerla».
Si candida per una maglia da titolare anche il centravanti noneso dell'Inter Andrea Pinamonti , impiegato solamente nei minuti conclusivi nella semifinale con la Francia. Il nerazzurro contende a Kean la maglia di centravanti titolare, ma dopo l'ottima prova dell'attaccante juventino nel match con i transalpini è probabile che Nicolato opti per confermarlo al centro dell'attacco azzurro.
Questo pomeriggio sugli spalti del Sinajoki Stadium per assistere alla partita giungeranno dall'Italia il vice commissario della Figc Alessandro Costacurta, il direttore generale, Michele Uva e il tecnico della Under 21, Luigi Di Biagio. Il calcio d'inizio del match è fissato per le ore 18.30. La partita sarà visibile in chiaro in tv su Rai2 oppure in diretta streaming sul portale web RaiPlay.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy