Salta al contenuto principale

Arresti, appalti in Congo

c'è l'ad di Entella Calcio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

Due alti dirigenti di Duferco, società siderurgica con sede a Lugano, sono stati arrestati a Bruxelles. Si tratta dell’amministratore delegato Antonio Gozzi (presidente anche di Federacciai e Virtus Entella) e del suo collaboratore Massimo Croci. A darne notizia è stato lo stesso gruppo Duferco, che in un comunicato sostiene di aver appreso con stupore dell’arresto dei suoi due dirigenti. La giustizia belga li sospetta di aver corrotto degli ufficiali nella Repubblica democratica del Congo al fine di ottenere degli appalti.

La società con sede a Lugano, conferma Ticinonews.ch, afferma che Gozzi e Croci si erano espressamente recati a Bruxelles per rispondere all’invito del giudice d’istruzione a testimoniare nell’ambito di un’inchiesta su un caso di corruzione, per la quale è già stato arrestato il sindaco di Waterloo, Serge Kubla, lo scorso 24 febbraio. Duferco, oggi controllata dalla cinese Hebei Iron and Steel Group, aveva già negato a fine febbraio di essere implicata nel caso di corruzione in Congo per il quale i suoi due dirigenti sono stati chiamati a testimoniare.

E per il quale sono finiti in manette. Nella nota  Duferco «apprende con stupore che Antonio Gozzi, dirigente del gruppo, e Massimo Croci sono stati arrestati a Bruxelles dal giudice d’istruzione nell’ambito dell’affare Kubla per supposti fatti di corruzione nella Repubblica democratica del Congo. Duferco deplora questa privazione della libertà, tanto più che Gozzi e Croci si sono recati dall’Italia a Bruxelles per rispondere all’invito del giudice d’istruzione».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy