Salta al contenuto principale

L'Aquila non vola in Eurocup

bruciante sconfitta con Podgorica

(terzo periodo da incubo: 31-8)

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

In Eurocup si rivede l'Aquila perdente, quella che viaggia bene in testa nei primi tempi, ma si rilassa e la paga nel finale: subendo un parziale di 31-8 nel terzo periodo i bianconeri hanno regalato la prima vittoria stagionale (69 a 76) in Eurocup ai montenegrini del Buducnost Podgorica cancellando quanto di buono fatto mercoledì scorso ad Istanbul. Ora con due trasferte su tre gare restanti (in Germania e in Polonia) la qualificazione alle Top 16 si fa decisamente più difficile.
Al di là dei calcoli sul passaggio del turno, resta il fatto che dopo due vittorie consecutive da cui si poteva ricavare la speranza di una squadra sulla via della maturità, ieri alla Blm Group Arena l'Aquila ha fatto non uno, ma almeno due passi del gambero: per quanto riguarda la difesa di squadra, ma anche per la capacità di reazione ai black out di attacco. A guardare bene sono due facce della stessa medaglia: quando fila tutto per il verso giusto i bianconeri hanno talento e classe per ben figurare contro ogni avversario, ma basta che qualcosa inizi a girare storto per rompere i delicati equilibri. 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy