Salta al contenuto principale

La pazza sfida di Djokovic

1 minuto e 45' immersi

nel torrente gelato in Gardena

Chiudi
Apri

INSTAGRAM

Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

Un minuto e quarantacinque secondi immerso in un torrente gelato, in val Gardena, e Djokovic lancia la #Nolechallenge. Con un video postato sul suopossibilè profilo Instagram, il tennista serbo recente vincitore degli Australian Open invita tutti i suoi follower a provare, ma solo dopo essere «mentalmente preparati».

«Io e Costantino siamo sopravvissuti a questo ruscello di montagna per 1 minuto e 45 secondi .. la mentalità è tutto - spiega Djokovic, riferendosi all’amico col quale è riuscito nell’impresa, coperto solo da un pantaloncino da bagno e un paio di scarpe da piscina - La pratica dei bagni di ghiaccio sembra folle, lo so. ma è davvero utile per allenare la mente e il corpo. Attraverso varie tecniche (come la respirazione) possiamo calmarci abbastanza da affrontare condizioni estreme come questa e combattere più efficacemente lo stress quotidiano nella nostra vita. Uso i metodi di Wim e li trovo utili per la mia vita in generale».

Mente sulla materia. Cervello sul corpo. « Consiglio a tutti di esplorarlo e speriamo di affrontare questa sfida». Il riferimento è a Wim Hof, atleta estremo olandese che sfida il gelo e teorizza il potere della volontà sul fisico.

Di qui la sfida lanciata da Djokovic. Per «coloro che osano», serve un specchio d’acqua ghiacciata, di inverno, all’aperto: e a corpo nudo entrare per almeno metà del corpo e restare almeno 1 minuto. «Assicurati di fare le tue ricerche e prepararti in quanto ciò può essere piuttosto pericoloso se non segui le linee guida di Wim».

GUARDA IL VIDEO

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy