Salta al contenuto principale

Alex Schwazer si sta allenando

per le Olimpiadi di Tokyo

e chiede lo stop alla squalifica

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

La notizia è ora ufficiale: il marciatore Alex Schwazer ha chiesto l'annullamento della sua squalifica, ha ripreso ad allenarsi e vuole partecipare alle Olimpiadi del 2020 a  Tokyo. Lo ha fatto con un'istanza al Tribunale federale della Confederazione elvetica chiedendo sospensione della squalifica di otto anni per doping inflittagli dal Tribunale arbitrale dello sport nell'agosto 2016. Campione olimpico a Pechino 2008, Schwazer è tornato ad allenarsi perché sogna la partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020.
A spingere l'atleta altoatesino i dubbi espressi dal gip di Bolzano Walter Pelino, che ritiene fondata l'ipotesi della manipolazione delle urine usate per il controllo antidoping che lo ha incastrato. Ma il caso, in Tribunale, non è ancora risolto e non c'è ancora stata la sentenza, che però rischia di arrivare a Olimpiadi già in corso.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy