Salta al contenuto principale

Sinner non si ferma più

È in finale a Milano

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Continua il momento magico di Jannik Sinner. Il 18enne tennista azzurro ha conquistato la finale delle Next Gen Atp Finals in corso a Milano, battendo il serbo Miomir Kecmanovic 2-4, 4-1, 4-2, 4-2. Domani in finale incontrerà l’australiano Alex De Minaur che ha eliminato lo statunitense Frances Tiafoe.

L’azzurro, numero 93 Atp, in tabellone con una wild card, dopo aver vinto il Gruppo B grazie ai successi su Tiafoe e Ymer, diventa con i suoi 18 anni e tre mesi il più giovane giocatore nella storia del torneo ad aver raggiunto l’ultimo atto, e il primo tennista italiano. «Questo pubblico è meraviglioso, siete fantastici», la dedica ai tifosi sugli spalti prima di rivolgersi al suo allenatore, Riccardo Piatti, che oggi compie 61 anni.

«Ho provato a fargli un regalo oggi, e ci sono riuscito», ammette Sinner, riconoscendo anche che «con l’aiuto del coaching ai cambi campo devo dire che sembra tutto un pò più semplice». Ora De Minaur: «Lui arriva da una grande stagione (ha vinto 3 titoli Atp nel 2019, ndr), perciò non sarà semplice. Io comunque cercherò di fare del mio meglio».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy