Salta al contenuto principale

Mezza maratona,

Neka Crippa

campione italiano

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 6 secondi

Neka Crippa è infine riuscito a togliersi la soddisfazione tricolore. Un traguardo a lungo rincorso nelle ultime stagioni e nella presente, fino a ieri coronata dai due argenti ai campionati italiani dei 10.000 metri in pista e dei 10km su strada.

Un traguardo finalmente raggiunto ieri sulle strade di Palermo, nella mezza maratona del Campionato Italiano Assoluto che ha premiato proprio il venticinquenne giudicariese di casa a Trieste da due anni a questa parte. E proprio con i colori della Trieste Atletica Neka Crippa ha sorpreso il campione uscente e principale favorito della gara Ahmed El Mazoury: un allungo nel finale ha permesso al trentino di acquisire quei cinque secondi di margine nei confronti del lombardo poi certificati dall’ordine d’arrivo che ha riservato a Neka anche la piacevole notizia del nuovo primato personale sulla distanza dei 21,095 km, 1h05’15? per migliorare di 16? rispetto al precedente limite datato 2014. Si è trattato del quarto miglior tempo di giornata nella graduatoria guidata dal keniano Joel Maina Mwangi (1h02’09) davanti al connazionale Paul Tiongik e al burundiano Onesphore Nzikwinkunda.

Per il maggiore dei due fratelli Crippa in attività si tratta del primo titolo tricolore assoluto, un lungo inseguimento passato anche - sei anni or sono - dal titolo mondiale juniores di corsa in montagna. Poi tanti piazzamenti importanti, una presenza costante in maglia azzurra specie nei campionati europei a squadre e la decisione, ad inizio 2018, di intraprendere una nuova avventura in quel di Trieste, anche per trovare una dimensione propria in un ambiente nuovo.

Una scelta che ha portato ottimi frutti e che sta restituendo tutta la visibilità meritata da Crippa, approdato in Italia - a Passo Daone - giovanissimo insieme ai fratelli, tra cui Yeman, fresco primatista italiano dei 10.000 metri ed atteso per il rientro in Trentino oggi dopo le meritate vacanze tailandesi.

Sul podio tricolore di Palermo, Neka Crippa si è ritrovato al centro tra lo stesso El Mazoury e l’abruzzese Daniele D’Onofrio, compagno di fatiche nell’ultimo periodo di preparazione in vista dell’appuntamento siciliano.

E proprio la padrona di casa Anna Incerti ha trionfato sulle strade palermitane, festeggiando il ritorno sulla distanza con il sesto titolo tricolore della carriera: 1h14’09 per la quarantenne di Altofonte che ha tenuto a bada la corregionale Federica Sugamiele, con l’aviera Sara Brogiato pronta a mettersi al collo il bronzo tricolore.

Per Crippa ora si propone un nuovo traguardo, quello di meritare nuovamente l’azzurro ai prossimi EuroCross di Lisbona (8 dicembre), una qualifica che inizierà dal Carsolina Cross di Trieste in programma il 10 novembre prossimo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy