Salta al contenuto principale

Primiero Dolomiti Marathon
il 6 luglio, già oltre mille iscritti

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

Il conto alla rovescia della Dolomiti Marathon corre veloce.

Sul sito ufficiale della manifestazione il ticchettio dei secondi accompagna l'attesa per il ritorno della competizione che abbraccia il territorio primierotto.

A correre spediti, tra qualche settimana, saranno anche coloro che il 6 luglio si sfideranno tra i boschi e i prati della valle, percorrendo strade forestali e sentieri che li condurranno fino all'arrivo di Fiera di Primiero. Ad ora sono 1.100 i corridori che parteciperanno alla quarta edizione della Primiero Dolomiti Marathon, organizzata dalla società Us Primiero. Un numero destinato a salire, visto che le iscrizioni saranno aperte fino a pochi minuti prima del via. Il format di gara è lo stesso, fortunato, degli scorsi anni.

Che punta a coinvolgere più partecipanti possibili. Atleti esperti sì, ma anche chi con la corsa ha meno dimestichezza, e preferisce godersi le bellezze del territorio a passo lento. 

La gara principe della Primiero Dolomiti Marathon è la 42 km. Il percorso parte da Villa Welsperg in Val Canali, prosegue ai piedi delle Pale di San Martino per poi passare al cospetto della catena del Lagorai. In breve tempo si arriva a San Martino di Castrozza, passando per la malga Val di Roda e i prati Col, si percorre la strada forestale che porta a Malga Crel per poi giungere all'inizio del sentiero che porta al Passet di Calaita, punto più alto del percorso. A questo punto si attraversa la Piana di Calaita, costeggiando l'omonimo lago. Il percorso si inoltra poi nella valle del Lozen, attraverso sentieri e strade forestali fino al Passo Gobbera. Una stradina di montagna in leggera discesa porta gradualmente all'arrivo a Fiera di Primiero, passando sopra gli abitati di Imer e Mezzano. 

Un'altra gara è la 26 km, che percorre la seconda parte di percorso della 42 km a partire da San Martino di Castrozza. La 6,5 km, infine, si svolge nei dintorni di Fiera di Primiero ed è adatta proprio a tutti: dopo aver attraversato il Parco Vallombrosa, un sentiero nel bosco porta in località Sante Caterine, da qui una strada panoramica porta attraverso i prati di Guastaia, Praert, Molaren e sulla Via Nova, prima di giungere all'arrivo. Grande impegno è stato messo in campo negli scorsi mesi dagli addetti ai lavori per liberare strade e sentieri dalle piante cadute in seguito alla tempesta Vaia di fine ottobre.

Il percorso non subirà grossi mutamenti rispetto al programma iniziale, se non un solo piccolo aggiustamento sulla via Nova in zona Imer. Le iscrizioni alla corsa possono essere effettuate sul sito www.primierodolomitimarathon.it. 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy