Salta al contenuto principale

Campo Coni, in autunno

pista nuova e spazi indoor

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 48 secondi

A settembre le società di atletica leggera di Trento potranno fare festa. In autunno, infatti, è prevista l’inaugurazione della nuova struttura dove sarà possibile praticare attività indoor mentre per il rifacimento della pista esterna si dovrà aspettare la fine dell’estate del 2020.

Prima della convocazione della Commissione comunale per la cultura e lo sport alla quale è stato illustrato il progetto definitivo della pista di atletica esterna, abbiamo effettuato un sopralluogo nel cantiere di corso Alpini insieme all’assessore Tiziano Uez.

Dove un tempo c’erano le gradinate, ora è sorta una struttura a più piani dove sul tetto verranno posizionati tutti i pannelli fotovoltaici e solari. Rimarranno i 650 posti delle tribune che ora sono coperte e inoltre è stato realizzato un piano dove sarà collocato un rettilineo di 60 metri con sei corsie, e poi gli spazi per tutte le altre discipline, dal salto in lungo al salto in alto, fino anche al salto con l’asta. Per questo è stato alzato anche il livello del solaio in modo da garantire gli adeguati spazi.

L’allenamento relativo alle discipline dei lanci - data la superficie a disposizione - riguarderà la fase finale del lancio (senza rincorsa), con la raccolta dell’attrezzo lanciato tramite reti appositamente progettate.

Ovviamente spazi adeguati sono riservati anche agli spogliatoi con annesse docce e servizi. I lavori proseguiranno per tutta l’estate e si dovrebbero concludere prima dell’inizio dell’autunno. «Si tratta di un un progetto interamente finanziato dalla Provincia dal costo di circa 2 milioni e 300 mila euro e che rappresenterà un punto di riferimento a livello provinciale e uno dei pochi a livello italiano - spiega l’assessore Uez - Sarà poi la Fidal a indicare i criteri di utilizzo da parte delle società e degli atleti. Essendo la capienza comunque limitata, si parla di 60-80 atleti al massimo, dovrà essere al servizio soprattutto di quelli più forti che hanno necessità di allenarsi anche d’inverno e quando ci sono cattive condizioni meteo».

La Provincia ha già annunciato il finanziamento per un altro impianto indoor, quello di Rovereto. Investirà infatti 7,34 milioni di euro per il rilancio dello stadio Quercia di Rovereto. Al Comune di Rovereto sono state destinate le risorse finanziarie per avviare i cantieri che porteranno alla realizzazione del nuovo impianto indoor di atletica (6,69 milioni il contributo pubblico a fronte di una spesa ammessa di 6,86 milioni) e il rifacimento della pista di atletica dello stadio (655 mila euro a fronte di una spesa ammessa di 690 mila euro).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy