Salta al contenuto principale

Premiato Yeman Crippa

Oggi corre il Giro al Sas

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 48 secondi

Le strade di Trento sono pronte per accogliere ancora una volta i grandi protagonisti della corsa mondiale.

Nel pomeriggio di ieri i primi applausi del pubblico trentino sono piovuti su Yeman Crippa, premiato ufficialmente dal sindaco Alessandro Andreatta e dalla sua giunta per la medaglia di bronzo conquistata nei 10.000 metri ai Campionati Europei di Berlino, un riconoscimento ricevuto dal quasi ventiduenne delle Fiamme Oro a margine della presentazione ufficiale degli atleti top che stasera, a partire dalle 18.30, si contenderanno la 72ima edizione del Giro al Sas.

Come già avvenuto nelle ultime edizioni - tre vittorie dal 2014 ad oggi - il grande favorito sembra essere l’etiope Muktar Edris, campione del mondo in carica nei 5000 metri e da tempo ormai stabile sul trono di Trento. A provare a rendergli dura la vita ci proverà il connazionale Ibrahim Jeilan, più esperto - sulla soglia dei 30 anni - e sulla via del pieno recupero dopo qualche mese di acciacchi fisici. Sarà interessante capire se avrà ritrovato lo smalto che nel 2011 a Daegu gli permise di soffiare il titolo iridato dei 10.000 metri a Mo Farah e di correre due anni or sono uno stratosferico 26’58 sulla distanza.

Due etiopi principali favoriti, ma sangue etiope scorre in fondo anche nelle vene di Yeman Crippa e Yohannis Chiappinelli, i due italiani cresciuti rispettivamente nelle Giudicarie e nel senese che a Berlino hanno saputo salvare il bilancio in pista dell’Italia che corre, lancia e salta. Entrambi giovani (classe ‘96 Crippa, classe ‘97 Chiappinelli), entrambi talentuosi e di sicuro avvenire: sapranno già tenere il passo dei due campionissimi? Lo scopriremo stasera. Dodici mesi fa Crippa seppe andare vicino al podio e farsi largo nella top 3 di giornata è in fondo l’obiettivo odierno anche se non sarà un compito scontato, anzi. Gli ugandesi Kiplimo e Chemutai sono avversari di rango superiore, al pari del keniano Korir e per un Crippa non ancora al meglio della condizione e che ha appena ripreso la preparazione dopo la pausa post-Berlino non sarà semplice farsi largo in zona podio.
Ma l’esperienza degli ultimi anni ha insegnato come l’allievo di Massimo Pegoretti sappia esaltarsi sulle strade di casa, sul tracciato che di fatto passa davanti alla sua abitazione trentina, con il pubblico amico che ha imparato a conoscerlo, giorno dopo giorno.
E tra i trentini al via ci sarà anche il fratello maggiore Neka oltre allo scalatore Cesare Maestri, vicecampione europeo di corsa in montagna. Oltre a loro, il capitolo degli italiani propone anche Stefano La Rosa, Samuele Dini, Marco Salami, Italo Quazzola, Ahmed Abdelhawed, Abdoullah Bamoussa per un totale di 27 atleti attesi al via, alle 18:30.

Prima di loro, il salotto buono della città sarà preso d’assalto dalle prove del campionato provinciale del Centro Sportivo Italiano (a partire dalle 15:30, gare per tutte le categorie) e soprattutto dalle centinaia di bambini attesi nel Giro Al Sas Kids, prova di corsa lungo i 200 metri di via Belenzani riservata a tutti gli under 8 desiderosi di correre sulla stessa strada che pochi minuti dopo ospiterà lo spettacolo stellare del Giro al Sas Internazionale, per iniziare a sognare di poter, un giorno, emulare uno Yeman Crippa che poco meno di vent’anni fa si sarebbe trovato tra di loro.
Domani la due giorni del Trento Running Festival proseguirà con la Trento Half Marathon (partenza alle ore 10 in Viale Rosmini) e la Happy Family Run, sempre per abbinare sport agonistico a promozionale.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy