Sport / Ciclismo

Pedalare per la solidarietà: anche Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez alla "24 ore Castelli" di Feltre

Il via venerdì sera, 24 giugno: la coppia trentina farà parte del team dell'imprenditore Renzo Rosso (Diesel) che schiererà fra gli altri anche l'ex professionista Filippo Pozzato e l'ex ct della Nazionale Davide Cassani. Nel circuito della cittadina bellunese anche la squadra di Paolo Kessisoglu, con i campioni del mondo Paolo Bettini e Alessandro Ballan, nonché il “signore degli anelli” Yuri ChechiI. Più giri si faranno attorno alle antiche mura e più aumenteranno le donazioni per i progetti benefici

BELLUNO. Ci saranno anche Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez a pedalare per la solidarietà, venerdì 24 e sabato 25 giugno, alla ventesima edizione della 24 ore di Feltre Castelli.
La manifestazione nella graziosa cittadina dell'area sud-occidentale della provincia di Belluno torna dunque dopo due anni di stop dovuto alla pandemia.

Il figlio del campione trentino e la compagna faranno parte del team dell’imprenditore vicentino Renzo Rosso, fondatore del celebre marco di abbigliamento Diesel, che da qualche anno è impegnato anche in vari progetti di solidarietà con la sua Fondazione Only the Brave, a favore di persone in difficoltà.

La partenza è in programma alle 21, con Feltre che tornerà protagonista del ciclismo pochi giorni dopo la famosa granfondo Sportful Dolomiti Race che si è svolta domenica scorsa.

Al via anche la squadra capitanata da un volto noto dello spettacolo: Paolo Kessisoglu, noto per il duo con Luca Bizzarri e per molte altre avventure sul palco e sullo schermo. Kessisoglu guiderà il team “C’è da fare” (dal titolo della canzone prodotta a sostegno delle famiglie delle vittime del crollo del ponte Morandi di Genova).

La raccolta sarà fatta in collaborazione con Occupy Albaro ed è destinata a creare un’equipe multidisciplinare che fornirà supporto domiciliare ai ragazzi dimessi dal reparto di neuropsichiatria infantile dell’ospedale Gaslini di Genova.

"I giovani e gli adolescenti - si legge in una nota degli organizzatori della 24 ore - sono stati particolarmente colpiti dal lockdown, manifestando la loro sofferenza nel rifiuto delle relazioni e nella chiusura verso il mondo esterno. Il costo delle visite domiciliari sarà sostenuto con i fondi raccolti in occasione della Castelli24h.

Accanto al team di ciclisti, i volontari di Occupy Albaro allestiranno uno stand gastronomico (con l’aiuto della Croce Rossa di Campomorone) operativo per tutta la durata della manifestazione. A fronte di una donazione interamente devoluta al progetto si potranno degustare prelibatezze liguri come le trofie al pesto e la proverbiale focaccia alla Genovese. Pedaleranno assieme a Paolo i campioni del mondo Paolo Bettini e Alessandro Ballan (l’ultimo italiano ad aver vinto il titolo), l’ex prof Luca Paolini, il “signore degli anelli” Yuri Chechi, il cantante Paolo Belli e il fratello Tiziano, la show girl Justine Mattera, il nutrizionista dei campioni Iader Fabbri, la campionessa di triatholon Deborah Spinelli, la campionessa italiana di ciclismo su strada 2005 Silvia Parietti".

Dall’altra parte ci sarà l’imprenditore vicentino con il suo team di amici che pedaleranno per sostenere i progetti della Fondazione a favore delle donne e dei bambini vittime della guerra ancora in corso in Ucraina.

Renzo Rosso da anni investe moltissimo a favore delle donne e dei bambini in situazioni difficili. “Only the Brave”, il nome della fondazione sarà presente all’hospitality Castelli nella “piazzetta” di via Roma con uno stand in cui mostreranno i dettagli delle numerose attività in corso.

Con Rosso pedaleranno, oltre a Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez, anche la presidente della fondazione, Arianna Alessi, il campione Filippo Pozzato, l'ex commissario della Nazionale Davide Cassani, l'imprenditore Alberto Cremonese.

Intanto, sulle strade della provincia di Belluno venti mezzi del servizio pubblicoa Dolomitibus annunciano in questi giorni la sfida nel “circuito infernale” della 24 ore di Feltre: 1850 metri attorno alle mura della città da percorrere in bicicletta a staffetta.

Ogni giro avrà un valore in euro. Quindi il team che farà più giri nelle 24 ore guadagnerà più euro da mettere a sostegno del proprio progetto di solidarietà.

Non resta che prepararsi per l'appuntamento feltrino: si comincia alle 21 di venerdì 24 giugno e si finisce sabato 25 giugno alla stessa ora.

comments powered by Disqus