Salta al contenuto principale

La SVP prova il blitz in Regione: bloccato un emendamento per l'aumento dei vitalizi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 31 secondi

E' stato stoppato il "colpo di mano" della SVP che ieri in Consiglio Regionale aveva riproposto l'aumento dei vitalizi dei consiglieri regionali con un emendamente.

Josef Noggler tenta il blitz sui vitalizi, ma poi decide di ritirare l’emendamento, da lui inserito di soppiatto nella Legge Regionale di Stabilità, col quale proponeva di caricare sui cittadini un aumento della spesa per vitalizi da 450 mila euro all’anno. E il Movimento 5 Stelle commenta: «Una scelta direttamente ispirata dalla presentazione di un sub-emendamento del M5S che, se discusso e approvato, avrebbe compensato l’esborso a danno delle casse pubbliche intervenendo sulla rivalutazione annuale delle indennità dei consiglieri».

L’emendamento Noggler, presentato senza fare rumore, nelle intenzioni del proponente e della maggioranza che gli aveva dato il via libera, doveva servire a mettere quasi mezzo milione di euro all’anno in più nella spesa regionale sui vitalizi dei politici.

Il M5S sottolinea di essersi «accorto dell’inghippo» e di aver «immediatamente presentato un subemendamento “compensativo” col quale chiedevamo di eliminare la rivalutazione annuale sulla base dell’indice Istat dell’indennità mensile lorda dei consiglieri. A quel punto per approvare l’emendamento Noggler la maggioranza avrebbe anche dovuto discutere il nostro sub-emendamento e questo avrebbe fatto esplodere il caso, rendendo palese oltre ogni dubbio la propria volontà di aumentare i privilegi dei politici a prescindere dal momento durissimo vissuto dai normali cittadini, costretti a tirare la cinghia dalla gravissima pandemia che stiamo vivendo tutti».

«A quanto sappiamo - spiega Alex Marini consigliere provinciale del M5S trentino - la volontà della maggioranza è di tornare alla carica in futuro, quando le acque si saranno calmate e riterranno di poter affondare il colpo senza pagare lo scotto della loro insensibilità. Non abbiamo dubbi che ci proveranno ma sappiano fin d’ora che il M5S li attende al varco».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy