Salta al contenuto principale

Sì agli scuolabus pieni al 100%

ma con pause ogni 15 minuti

altri bus e treni fino all'80%

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 55 secondi

Dal 14 settembre il trasporto a bordo di bus, treni regionali e corriere extraurbane sarà portato all’80% della capienza dall’attuale 60% massimo consentito. Lo prevede una nuova ordinanza del presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, che indica le disposizioni in materia di trasporti pubblici, declinando l’accordo che è stato trovato in sede di Conferenza Stato-Regioni solo pochi giorni fa.
Le novità previste dalla nuova ordinanza sono, poi, relative agli scuolabus (quelli per intendersi che sono gestiti in Trentino dal Consorzio trentino autonoleggiatori) che potranno occupare il 100% dei posti disponibili, sempre prevedendo per tutti i passeggeri la mascherina e soprattutto attuando una misura che permette di ridurre il rischio di contagio. L’ordinanza prevede infatti che l’autista degli scuolabus si debba fermare ogni 15 minuti per il tempo di un minuto per poter arieggiare, aprendo le porte del pullmino, il mezzo.

Nei «servizi di trasporto speciale per alunni delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado svolti in modalità automobilistica è ammessa l’occupazione dell’80% dei posti per i quali il mezzo è omologato, privilegiando l’utilizzo dei posti a sedere e con divieto di occupazione dei posti vicino al conducente, per i servizi svolti con mezzi immatricolati per servizi di linea e omologazione anche a posti in piedi, mentre è consentita l’occupazione sino al 100% dei posti a sedere in caso di mezzi immatricolati a noleggio con conducente ncc a condizione che, in caso di pieno carico, siano effettuate fermate di almeno un minuto ogni 15 minuti al fine di consentire un costante ricambio dell’aria» si legge nell’ordinanza. Per i servizi speciali bike express svolti in modalità automobilistica è consentita l’occupazione sino al 100% dei posti a sedere in caso di mezzi immatricolati a noleggio con conducente a condizione che, in caso di pieno carico, «siano effettuate fermate di almeno un minuto ogni 15 minuti al fine di consentire un costante ricambio dell’aria» si legge ancora nell’ordinanza numero 44 firmata a inizio settembre.

Inoltre, per i servizi di linea svolti in modalità funiviaria sulla funivia Trento Sardagna e di Mezzocorona il coefficiente di carico massimo ammesso è pari rispettivamente a 6 e 4 passeggeri eccettuato il caso di nuclei famigliari di numero superiore. Per i servizi turistici o i pullmann di società sportive o case di riposo si può arrivare al 100% di occupazione, sempre con la sosta per l’aerazione ogni 15 minuti.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy