Salta al contenuto principale

Consiglio Provinciale: sedute

a raffica in luglio

e poi anche in agosto

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

Definito dalla conferenza dei capigruppo, del Consiglio provinciale di Trento una fitta programmazione di lavori per le prossime settimane, «anche per recuperare terreno dopo il picco di emergenza sanitaria», ha detto il presidente Walter Kaswalder. Previste nove giornate tra luglio e agosto.
Il ddl sulla ricerca andrà in aula il 21 luglio, l’assestamento di bilancio della Provincia e il Defp a fine luglio; la manovra di metà anno sui conti della Provincia sarà discussa in Consiglio dalla mattina di venerdì 24 luglio, quando ci sarà la relazione del presidente Maurizio Fugatti. I lavori riprenderanno poi lunedì 27 e nelle giornate del 28-29-30 luglio.

Il presidente Kaswalder ha letto ai capigruppo la lettera con cui il presidente Fugatti, in data 1 luglio, chiede la convocazione straordinaria del Consiglio per il 4-5-6 agosto, per la trattazione del ddl in tema di Apt e turismo. Le minoranze hanno protestato per questa tempistica forzata. Per dare spazio anche alle proposte legislativa delle opposizioni, Kaswalder ha confermato le date del 4-5-6 agosto, ha ricevuto la richiesta di non contingentamento dei tempi di discussione sul tema turismo e ha infine inserito nel programma delle tre giornate anche il ddl di Olivi sugli impianti a fune.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy