Salta al contenuto principale

«Fugatti Covid Show»

il libro bianco di Ghezzi

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

«Nel periodo tragico della pandemia da Covid-19, il primo presidente salvinista nella storia dell’autonomia trentina ha deliberatamente usato una comunicazione martellante e debordante - una comunicazione diretta con i cittadini del Trentino - per accrescere il consenso alla propria politica, senza garantire la proclamata trasparenza, e anzi fabbricando una propria verità, attraverso gli strumenti tipici della narrazione populista: parzialità, polemica, pressappochismo, vittimismo, emotività retorica. Il racconto dei media è stato inevitabilmente condizionato da questo continuum comunicativo che non ha avuto eguali nelle altre Regioni».

Lo scrive Paolo Ghezzi, consigliere provinciale di Futura, in un "libro bianco" dal titolo «Fugatti Covid Show».

«Fugatti  - sottolinea Ghezzi - ha cavalcato il Covid-19 per la propria propaganda politica mentre non ha dimostrato, secondo chi scrive, l’alto profilo istituzionale richiesto al »governatore« di un piccolo Stato quale è la Provincia di Trento in simili tempi straordinari. Il fatto che nei primi 2 mesi dell’emergenza il presidente della Provincia di Trento abbia dedicato oltre 100 ore del suo tempo ai live show su Facebook e tv, e solo 4 ore al confronto con le opposizioni, conferma questa tesi».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy