Salta al contenuto principale

Sassoli: «Megalizzi è il simbolo

dell'Europa che vogliamo»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

«Antonio è il simbolo dell’Europa che vogliamo, un’Europa forte, autorevole, che crede nella giustizia. Antonio che lascia un’eredità importante, che è quella di costruire un’Europa nella democrazia». Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, questa mattina in occasione della cerimonia, svoltasi in sala Depero a Trento, di presentazione ufficiale della Fondazione dedicata alla memoria di Antonio Megalizzi, il giovane europeista trentino morto in un attentato terroristico a Strasburgo.

«Il seme gettato con il sacrificio di Antonio - ha aggiunto Sassoli - è un seme d’amore, che ci permette di guardare con speranza al futuro».

«Questa Fondazione - ha detto il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, è un atto di amore verso tutti, il nome di Antonio sarà punto di riferimento per tante persone. La fondazione è un’eredità che Antonio ci lascia, un progetto di impegno che persegue il suo sogno, preservandone la memoria. Antonio si batteva per un’Europa più unità e giusta, basata sul confronto e sul dialogo».

(Nella foto di Paolo Pedrotti: la madre di Antonio Megalizzi con David Sassoli)

Sotto sala Depero era gremita. L'ex presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, saluta la famiglia di Antonio.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy