Salta al contenuto principale

Sardine-Lega: è lite

per la piazza di Bibbiano

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

Bibbiano, epicentro simbolico dell'inchiesta sugli affidi della Procura reggiana, oggetto di contesa tra Sardine e Lega per manifestare in piazza giovedì prossimo in chiusura di campagna elettorale per le elezioni regionali in Emilia Romagna.

La Questura reggiana ieri, secondo quanto riferito dal Movimento delle Sardine, ha chiesto loro un passo indietro e oggi incontrerà i leader del movimento sulla questione.

La Lega fa sapere di aver prenotato la piazza appena scoccata la mezzanotte "per essere sicuri di arrivare primi rispetto a ogni altro partito riconosciuto", sottolineando che "lo spazio spetta alla Lega", in quanto partito. I quattro fondatori bolognesi delle Sardine replicano su Facebook di avere già in mano un'autorizzazione comunale e di essere pronti a rinunciare alla piazza, purché però Matteo Salvini faccia lo stesso.

Chiedono un "gesto di civiltà" al leader del Carroccio "per evitare che venga strumentalizzato un territorio ferito da una triste vicenda giudiziaria durante la campagna elettorale in corso".

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy