Salta al contenuto principale

Olimpiadi, il partito di Eva Klotz

contro Kompatscher «il terrone»

perché ha sventolato il tricolore

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

La Südtiroler Freiheit, il partito fondato dalla pasionaria del Sudtirolo Eva Klotz, attacca il governatore Arno Kompatscher perchè immortalato ieri a Losanna, durante la cerimonia di assegnazione dei giochi olimpici 2026 a Milano-Cortina, con il tricolore in mano. «Arno, il walscher», scrive il consigliere provinciale Sven Knoll in una nota. «Walscher» è un termine dispregiativo, usato dai sudtirolesi di lingua tedesca per apostrofare gli italiani. Cioè sarebbe come dire «Arno il terrone».

«Il governo attacca da settimane la nostra autonomia e, invece di difendere i nostri diritti acquisiti, Kompatscher si fa fotografare con il tricolore in mano. È una vergogna», prosegue la nota dell’esponente della Suedtiroler Freiheit.
Secondo Knoll, il presidente della Provincia autonoma doveva presentarsi a Losanna con la bandiera tirolese, «ma questo richiedeva una schiena dritta».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy