Salta al contenuto principale

Berlusconi: «Presto torneremo

al governo con la Lega»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

«In un futuro non lontano il centrodestra tornerà al governo». Berlusconi lo dice fuori da Palazzo Grazioli, dopo il vertice con Matteo Salvini e Giorgia Meloni in cui si è sancita l'intesa di centrodestra per le elezioni regionali. E fa impennare la tensione nel governo.
È immediata la richiesta di chiarimento dei Cinque stelle: c'è l'accordo di Salvini con FI per tornare al voto a breve? La Lega si affretta a smentire: «Andremo avanti cinque anni», assicura Giancarlo Giorgetti. Ma l'immagine del leader della Lega che fa la spola tra Palazzo Grazioli e la sua vicina casa romana per scrivere le proposte della Lega sulla manovra, a partire dalla flat tax cara al centrodestra, dà corpo a un «doppio forno» leghista che poco piace al M5s. «Se non realizziamo le promesse, meglio andare a casa», ripete in questi giorni Luigi Di Maio.
Su richiesta di Berlusconi, raccontano fonti azzurre, Salvini ha promesso di informare sempre gli alleati sulle misure del governo e ha detto che farà di tutto per portare a casa punti del programma come la flat tax unica con aliquota bassa. Pentastellati furenti.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy