Salta al contenuto principale

Poche conferme, molti volti nuovi

per le elezioni del 4 marzo

Ecco i candidati che i trentini voteranno

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 7 secondi

In Trentino solo qualche riconferma dei parlamentari uscenti in vista del 4 marzo e tanti nomi nuovi per la politica nazionale. È quanto emerge a guardare le candidature presentate dai principali schieramenti nell’ultima giornata possibile per formalizzarle.

All’uninominale per il centrosinistra restano Michele Nicoletti (Pd) alla Camera a Rovereto, Franco Panizza (Patt) al Senato a Trento e Lorenzo Dellai (Civica popolare) nel seggio cosiddetto difficile di Pergine Valsugana alla Camera, dove avrà come sfidanti il deputato uscente Riccardo Fraccaro (M5s) e Maurizio Fugatti (Lega), che torna in lizza in un partito che lascia a casa il senatore uscente Sergio Divina.

Forza Italia, oltre a Micaela Biancofiore nel plurinominale in regione per la Camera, nei collegi uninominali punta sulle donne, con due neofite per la politica nazionale: al Senato a Rovereto, Donatella Conzatti (Fi), ex dell’Upt e candidata nello stesso collegio dove il centrosinistra mette in campo l’assessore provinciale proprio dell’Upt, Tiziano Mellarini.

L’altra donna è Elena Testor, governadora dei ladini in val di Fassa.

Tutti nomi nuovi per la politica nazionale quelli di Liberi e Uguali: Renata Attolini e Andrea Pradi per gli uninominali di Camera e Senato a Trento, Ezio Viglietti e Annalisa Foletti per Rovereto e Antonella Valer e Vincenzo Calì a Pergine.

Il Pd non ricandida Giorgio Tonini, senatore che ha raggiunto il limite dei mandati, e non hanno un posto in lista nemmeno il senatore Vittorio Fravezzi (Upt) e il deputato Mauro Ottobre (Misto).

Tra i nomi nuovi per il Parlamento dello schieramento ci sono Elisa Filippi (Pd) come capolista del plurinominale alla Camera, l’assessora comunale di Trento Maria Chiara Franzoia (Pd) all’uninominale alla Camera a Trento e la consigliera di parità Eleonora Stenico (Pd) all’uninominale al Senato a Pergine.

Fratelli d’Italia presenta i suoi candidati nel plurinominale e schiera per l’uninominale un solo nome, quello di Andrea de Bertoldi al Senato a Trento, a sfidare nello stesso collegio Panizza e il Cinquestelle Cristiano Zanella, che è anche nel plurinominale al Senato.

Tutti nuovi e quasi tutti senza precedenti cariche politiche gli altri candidati del M5s, tra cui anche Cinzia Boniatti, sociologa e membro della Rete italiana Ecovillaggi, per l’uninominale al Senato a Rovereto.

Nel centrosinistra da registrare è il disappunto della lista Insieme per il mancato accordo col Pd sulla candidatura di Lucia Coppola in Valsugana all’uninominale, che viene presentata nel plurinominale da Insieme.

Tra le 14 liste presentate per la Camera e le 15 per il Senato (il dato è delle 18.30) ci sono anche quelle di Potere al Popolo e di CasaPound.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy