Salta al contenuto principale

Confindustria: «Ok a legge stabilità,

ma preoccupati per il futuro»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

"L'Associazione ha espresso un parere complessivamente positivo sulle misure introdotte nella Legge di Stabilità provinciale 2018. Ha tuttavia espresso preoccupazione, poichè non si intravede per il futuro una chiara strategia di politica economica per la crescita del nostro territorio". Lo riferisce la Confindustria di Trento a proposito della manovra finanziaria provinciale 2018.   

"Siamo convinti - prosegue - che i segnali della ripresa in atto vadano accompagnati da politiche pubbliche capaci di favorire la crescita delle imprese, a partire dalla semplificazione amministrativa. Preoccupa l'aumento della spesa corrente, come pure l'allentamento delle misure di contenimento delle spese di funzionamento dell'ente provinciale. Esprimiamo un parere positivo per il mantenimento delle agevolazioni sulle aliquote Irap. Chiediamo che sia tolta la soglia di 75.000 euro di rendita catastale per l'accesso all'aliquota ridotta Imis. Sul fronte dei temi di lavoro e formazione, l'Associazione ritiene ancora insufficienti gli investimenti provinciali nelle politiche attive del lavoro".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?