Salta al contenuto principale

Ecco i redditi della giunta

Al top Daldoss, Rossi ultimo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

L'assessore tecnico agli enti locali e urbanistica, Carlo Daldoss, nonché geometra libero professionista, si conferma anche nel 2016 (periodo d'imposta 2015) come di gran lunga il più ricco della giunta provinciale, con oltre 218 mila euro. È l'unico infatti a superare la soglia dei 200 mila euro dichiarati. Mentre il presidente della Provincia, Ugo Rossi è l'ultimo della classifica, con 139 mila euro, nonostante l'indennità maggiorata che spetta alla carica di governatore.
A fare la differenza, anche nelle dichiarazioni dei redditi dell'anno scorso, sono le entrate da attività libero professionali di Daldoss, che ammontano da sole a 80.542 euro, sul totale di 218 mila.

Nella dichiarazione dell'anno scorso del governatore autonomista Rossi, invece, si ritrovano i 96 mila euro di spese sostenute nel 2013 per la ristrutturazione della sua abitazione a Lavis, per le quali il presidente ha chiesto le detrazioni previste dalla legge, più altri 10 mila euro di spese per arredo di immobili ristrutturati (detrazione al 50%). Dietro a Daldoss si incontra il vicepresidente della Provincia, l'avvocato Alessandro Olivi (Pd), che sfiora i 155 mila euro, di questo reddito ci sono 11.870 euro da attività professionale. Tutti gli altri assessori hanno dichiarato un reddito intorno ai 140 mila euro, in linea con quanto dichiarato l'anno scorso, salvo che per Olivi che ha aumentato le sue entrate e così per Luca Zeni che però nella dichiarazione dell'anno scorso, che si riferiva al 2014, contava l'indennità da assessore da luglio in poi dopo la nomina, prima aveva quella da consigliere.
Nelle dichiarazioni non risultano variazioni delle situazioni patrimoniali, salvo nel caso di Sara Ferrari relative a due particelle edificiali. Nessuno dei coniugi degli assessori né la moglie del governatore hanno acconsentito, infine, alla pubblicazione della loro dichiarazione dei redditi.

I compensi lordi mensili per i componenti della giunta provinciale sono rimasti stabili anche l'anno scorso come nei precedenti. Il presidente Rossi riceve complessivamente 13.800 euro lordi al mese di cui 3.300 euro lordi di indennità di funzione e 700 euro netti al mese di rimbroso spese forfettario. Il vicepresidente Olivi e gli altri assessori prendono in totale 13.335 euro lordi al mese, visto che per loor l'indennità di funzione è di 2.835 euro.
Chi riceve meno di tutti come indennità è l'assessore esterno Daldoss, poiché non facendo parte del consiglio provinciale ha diritto a una cifra base leggermente inferiore, pari a 8.153,60 euro lordi al mese invece di 9.800 euro che è l'indennità base dei consiglieri provinciali/regionali. Le altre voci sono invece le stesse quindi in totale l'assessore Daldoss riceve come indennità 11.688,60 euro.
Il presidente Rossi non ha diritto invece a ulteriori indennità per il fatto di essere anche vicepresidente - e fino all'anno scorso presidente - della giunta regionale.

Salva

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy