Salta al contenuto principale

Caso Baratter, Dorigatti: 

«Fiducia nella magistratura»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

«Esprimo anzitutto grande fiducia nell'operato della magistratura e auspico che si possa giungere in breve alla conclusione di una vicenda che, sia sul piano istituzionale come su quello politico e individuale, necessita di chiarezza e di cancellazione di ogni sospetto».

Ad affermarlo, in una nota, è il presidente del Consiglio provinciale di Trento, Bruno Dorigatti, a proposito dell'accordo tra il consigliere provinciale del Patt Lorenzo Baratter e la Federazione degli Schuetzen, per il versamento mensile di 500 euro da parte di Lorenzo Baratter (i fatti), qualora eletto, firmato prima delle provinciali del 2013. Un accordo su cui ora indaga la Procura di Trento.

«Le Istituzioni dell'autonomia speciale, in una così delicata fase, hanno bisogno - aggiunge - di ritrovare in fretta la più ampia serenità possibile, per affrontare i non pochi passaggi politici e amministrativi che ci attendono nei prossimi mesi e è con quest'auspicio che confido nel senso di responsabilità di tutti». 


Secondo voi Baratter deve dimettersi? Vota il sondaggio

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy