Salta al contenuto principale

Upt: tra Mellarini e Dellai

la rottura ora è definitiva

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi
È rottura definitiva nell'Upt tra Tiziano Mellarini, vincitore dell'ultimo congresso, e Lorenzo Dellai. Il Parlamentino del partito ha bocciato l'estremo tentativo dei dellaiani di evitare l'addio che lo stesso Dellai di fatto si era preparato abbandonando la scena del congresso. Mellarini, dopo settimane di silenzio, ha chiaramente detto di voler fare il segretario e di voler togliere di mezzo dallo Statuto la norma sulla incompatibilità rimanendo anche in carica come assessore provinciale.
 
Bocciata all'inizio della seduta la mozione d'ordine presentata da Tarcisio Andreolli che proponeva di affidare a Mellarini non la segreteria politica ma la presidenza, affidando la gestione del partito a un quadrumvirato per andare tra un anno di nuovo a congresso. Poi avanti col disegno tracciato alla vigilia da mellariniani; alla presidenza è stato eletto Fabio Pipinato, già membro della segreteria Conzatti. E si è deciso di convocare l'assemblea chiamata a modificare lo Statuto, dopodiché Mellarini potrà legittimamente accettare la sue elezione e assumere i pieni poteri di segretario.
 
Quanto a Dellai nei prossimi giorni si confronterà coi suoi uomini per decidere cosa fare ma non sembra per lui esserci più un futuro nell'Upt.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?